Quotidiano della Federazione Ordini Farmacisti Italiani
Lunedì 05 DICEMBRE 2022
Cronache
Segui ilFarmacistaOnline
Cronache
Dall’Oms una nuova guida per l’integrazione della salute mentale perinatale nei servizi di salute materna e infantile
Secondo i dati Oms quasi 1 donna su 5 sperimenterà una condizione di salute mentale durante la gravidanza o nell'anno successivo al parto. Tra le donne con condizioni di salute mentale perinatale, il 20% sperimenterà pensieri suicidi o intraprenderà atti di autolesionismo. Ignorare la salute mentale non solo mette a rischio la salute e il benessere generale delle donne, ma ha anche un impatto sullo sviluppo fisico ed emotivo dei bambini. LA GUIDA.
19 SET - Momenti che alterano la vita come la gravidanza, il parto e la prima genitorialità possono essere stressanti per le donne e i loro partner. Di conseguenza, le donne possono subire un periodo di cattiva salute mentale o assistere a un peggioramento delle precedenti condizioni di salute mentale.

Quasi 1 donna su 5 sperimenterà una condizione di salute mentale durante la gravidanza o nell'anno successivo al parto. Tra le donne con condizioni di salute mentale perinatale, il 20% sperimenterà pensieri suicidi o intraprenderà atti di autolesionismo. Ignorare la salute mentale non solo mette a rischio la salute e il benessere generale delle donne, ma ha anche un impatto sullo sviluppo fisico ed emotivo dei bambini.

A partire da queste premesse l'Oms ha lanciato oggi nuove linee guida per l'integrazione della salute mentale perinatale nei servizi di salute materna e infantile.

L'importanza dello screening, della diagnosi e della gestione delle condizioni PMH nei servizi di salute materna e infantile (MCH) è già stata evidenziata nel Nurturing Care Framework, nelle raccomandazioni dell'OMS sull'assistenza materna e neonatale per un'esperienza postnatale positiva e nelle linee guida dell'OMS sul miglioramento della prima infanzia Sviluppo.

Questa nuova guida dell'OMS fornisce le migliori informazioni disponibili volte a supportare i fornitori di MCH nell'identificazione dei sintomi dei problemi di salute mentale e nel rispondere in modo adattato al loro contesto locale e culturale.

La guida fornisce un approccio basato sull'evidenza per pianificare l'integrazione dell'assistenza sanitaria mentale perinatale nei servizi MCH e valutarne l'impatto. Un'integrazione efficace richiede, ad esempio, un nucleo centrale responsabile della supervisione dell'integrazione, un'analisi della situazione e una valutazione dei bisogni per identificare un pacchetto fattibile di interventi che soddisfino i bisogni delle donne durante il periodo perinatale e un'adeguata formazione e supervisione della forza lavoro per fornire servizi.

I servizi MCH durante il periodo perinatale, sottolinea l'Oms, “rappresentano un'opportunità unica per sostenere le donne in un ambiente rispettoso e privo di stigma, portando a una maggiore partecipazione e un migliore coinvolgimento nella cura delle donne e dei loro bambini e a un maggiore benessere e avanzamento della società”.
19 settembre 2022
Ultimi articoli in Cronache
iPiùLetti [ultimi 7 giorni]
IlFarmacistaOnline.it
Quotidiano della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani: www.fofi.it
Direttore responsabile
Andrea Mandelli
Editore
Edizioni Health Communication srl
contatti
P.I. 08842011002
Riproduzione riservata.
Copyright 2010 © Health Communication Srl. Tutti i diritti sono riservati | P.I. 08842011002 | iscritta al ROC n. 14025 | Per la Uffici Commerciali Health Communication Srl
107360