Quotidiano della Federazione Ordini Farmacisti Italiani
Martedì 26 OTTOBRE 2021
Governo e Parlamento
Segui ilFarmacistaOnline
Governo e Parlamento
Formazione Ecm. Sileri: “Operatori sanitari avranno 3 mesi per mettersi in regola. Dal 2022 partiranno controlli e sanzioni”
Non ci saranno ulteriori proroghe per gli obblighi formativi e a partire dal prossimo anno scatteranno controlli e sanzioni che potranno andare da un semplice avvertimento fino alla radiazione. A ribadirlo è il sottosegretario alla Salute in una intervista apparsa oggi su Quotidiano Sanità
30 SET - "Tutti gli operatori sanitari avranno tre mesi di tempo per assolvere il loro obbligo formativo. Poi scatteranno controlli e sanzioni che potranno andare da un semplice avvertimento fino alla radiazione". A ricordarlo è il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri, in una  intervista apparsa oggi su Quotidiano Sanità dove l’esponente Cinque Stelle rimarca così l'importanza della formazione dell'aggiornamento professionale: "Sono i primi e più importanti pilastri per l’attività di ogni professionista sanitario".
 
Per Sileri, “senza formazione e aggiornamento professionale un medico come qualsiasi altro operatore sanitario non potrebbe fare bene il suo lavoro”.
 
“Se c'è una cosa che ci ha insegnato questa pandemia, infatti, - sottolinea il sottosegretario -, è che la formazione e l'aggiornamento rappresentano i primi e più importanti pilastri per l’attività di ogni professionista sanitario”.
 
“L'evoluzione delle nostre conoscenze sul virus Sars-Cov-2 e la ricerca sui meccanismi con cui la malattia Covid-19 infetta il nostro organismo – prosegue - ci hanno portato a creare in tempi rapidissimi nuove armi contro il virus e, in generale, a migliorare il modo con cui possiamo contrastarlo. La formazione e l'aggiornamento professionale, quindi, sono il modo migliore che noi medici abbiamo per garantire a tutti i pazienti cure di qualità e la migliore assistenza”.


Ma qualcosa nell’Ecm va cambiato. Per Sileri, “Dovrebbe essere sempre più rapida e tempestiva, al passo con la contingente situazione sanitaria e con i progressi della scienza. Ma allo stesso tempo deve essere fruibile più facilmente”.
 
“Nella mia esperienza professionale – spiega - posso affermare che spesso il nostro lavoro con i pazienti tende a essere totalizzante. D’altra parte, è vero che l’aggiornamento professionale viene fatto proprio a beneficio dei pazienti per cui merita un tempo dedicato e la possibilità di potervici dedicare con la massima attenzione. Per noi professionisti sanitari potrebbe essere di grande aiuto poter disporre di momenti protetti dedicati alla formazione in cui poterci dedicare a essa”.


E infine la conferma che la deadline del 31 dicembre per mettersi in regola con i crediti formativi non dovrebbe avere proroghe: “Al momento non sono in discussioni ulteriori proroghe o eventuali deroghe. I colleghi, quindi, avranno circa 3 mesi per assolvere al loro obbligo formativo”.
 
E per chi non lo farà? “Dal 2022 – sottolinea Sileri -  partiranno controlli e sanzioni, che spettano agli Ordini. La norma prevede un illecito disciplinare che può andare dall’avvertimento alla sospensione, oltre ad una serie di ulteriori conseguenze che possono arrivare anche alla radiazione. È inoltre in corso di valutazione il coinvolgimento nell'ambito sanzionatorio anche delle assicurazioni professionali”.
 
Ma Sileri è ottimista: “Confido, tuttavia, che non vi sarà la necessità di arrivare fino alle sanzioni. Pur comprendendo perfettamente l’incredibile sforzo di medici e operatori sanitari, sono convinto che ognuno di loro consideri l'aggiornamento professionale come un'opportunità per stare al passo con i progressi della medicina e non come un'imposizione. L'obiettivo infatti è sempre uno solo: garantire a tutti i pazienti le migliori cure e la migliore assistenza”.
30 settembre 2021
Ultimi articoli in Governo e Parlamento
IlFarmacistaOnline.it
Quotidiano della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani: www.fofi.it
Direttore responsabile
Andrea Mandelli
Editore
Edizioni Health Communication srl
contatti
P.I. 08842011002
Riproduzione riservata.
Copyright 2010 © Health Communication Srl. Tutti i diritti sono riservati | P.I. 08842011002 | iscritta al ROC n. 14025 | Per la Uffici Commerciali Health Communication Srl
98565