Quotidiano della Federazione Ordini Farmacisti Italiani
Lunedì 27 GIUGNO 2022
Cronache
Segui ilFarmacistaOnline
Cronache
Casi sospetti di epatite acuta tra i bambini nel Regno Unito. L’alert dell’Ecdc
Ad oggi sono circa 70 i casi confermati tra Inghilterra e Scozia la maggior parte dei quali in bambini di età compresa tra 2 e 5 anni. “Al momento, la causa dell'epatite in questi casi è sconosciuta. I virus comuni che possono causare l'epatite (virus dell'epatite A, B, C, D ed E) non sono stati rilevati in nessuno dei casi. Alcuni dei bambini ricoverati in ospedale in Inghilterra sono risultati positivi per SARS-CoV-2 e altri per adenovirus”
13 APR -

Alert dell’Ecdc dopo che è stato registrato un aumento dei casi di epatite acuta nei bambini durante le ultime settimane nel Regno Unito (Regno Unito).

La sindrome clinica nei casi identificati è di epatite acuta grave con transaminasi marcatamente elevate, che spesso si presenta con ittero, a volte preceduto da sintomi gastrointestinali compreso il vomito come caratteristica prominente, nei bambini fino all'età di 16 anni.

I medici sono incoraggiati a segnalare casi di epatite acuta in bambini fino all'età di 16 anni con transaminasi sierica >500 UI/L, in cui l'epatite da A a E è stata esclusa, agli Istituti Nazionali di Sanità Pubblica. Gli Stati membri dell'UE/SEE possono condividere informazioni su tali casi sospetti sulla piattaforma EpiPulse dell'ECDC per facilitare le indagini.

In Inghilterra, ci sono circa 60 casi sotto inchiesta, la maggior parte dei quali in bambini di età compresa tra 2 e 5 anni. Alcuni casi sono progrediti in insufficienza epatica acuta e hanno richiesto il trasferimento a unità epatiche pediatriche specializzate. Un piccolo numero di bambini ha subito un trapianto di fegato.

In Scozia, 10 casi che hanno richiesto il ricovero ospedaliero riguardavano bambini di età compresa tra 1 e 5 anni e sono oggetto di indagine. La maggior parte dei casi in Scozia presentati da marzo 2022 in poi.

In Galles, al momento non ci sono casi noti sotto indagine, ma un numero molto ridotto di casi dall'inizio del 2022 aveva presentazioni cliniche simili.

In Irlanda del Nord non ci sono attualmente casi confermati segnalati.

“Al momento – spiega l’Ecdc - , la causa dell'epatite in questi casi è sconosciuta. I virus comuni che possono causare l'epatite (virus dell'epatite A, B, C, D ed E) non sono stati rilevati in nessuno dei casi. Alcuni dei bambini ricoverati in ospedale in Inghilterra sono risultati positivi per SARS-CoV-2 e altri per adenovirus. Al momento non esiste una chiara connessione tra i casi segnalati. Non è nota alcuna associazione con il viaggio. Sono in corso indagini in tutto il Regno Unito per indagare sulla potenziale causa e le informazioni sono state distribuite agli operatori sanitari e al pubblico per aumentare la consapevolezza”.

L'Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito ha pubblicato una guida per i medici che include consigli su come indagare i bambini.

13 aprile 2022
Ultimi articoli in Cronache
iPiùLetti [ultimi 7 giorni]
IlFarmacistaOnline.it
Quotidiano della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani: www.fofi.it
Direttore responsabile
Andrea Mandelli
Editore
Edizioni Health Communication srl
contatti
P.I. 08842011002
Riproduzione riservata.
Copyright 2010 © Health Communication Srl. Tutti i diritti sono riservati | P.I. 08842011002 | iscritta al ROC n. 14025 | Per la Uffici Commerciali Health Communication Srl
104000