Quotidiano della Federazione Ordini Farmacisti Italiani
21 LUGLIO 2024
Flebinec Plus
Scienza e Farmaci
Insonnia bambino
Segui ilFarmacistaOnline
Scienza e Farmaci
Tbc Multiresistente ai farmaci. Elevati livelli di sicurezza ed efficacia con regime terapeutico più breve. La ricerca Oms/Europa
La ricerca condotta su 2.636 persone in 13 Paesi, una delle coorti più grandi di pazienti affetti da MDR-TB mai studiata, mostra un tasso di successo del trattamento dell’83% e solo una probabilità di recidiva dopo 12 mesi. I risultati pubblicati Lancet Infectious Diseases
20 GIU -

Un tasso di successo del trattamento per la tubercolosi multiresistente ai farmaci (MDR-TB) dell’83% e solo una probabilità di recidiva dopo 12 mesi.

Questi i risultati di una ricerca contro la tubercolosi (Tbc) condotta dall’Oms/Europa, dal 2020 al 2023, in 13 Paesi che hanno collaborato per esaminare i risultati conseguiti sulle persone in regimi di trattamento di 9 mesi per la tubercolosi multiresistente ai farmaci (MDR-TB). I risultati, pubblicati su Lancet Infectious Diseases, forniscono quindi prove importanti che dimostrano elevati livelli di sicurezza ed efficacia del regime terapeutico più breve.

La ricerca si è basata su 2.636 persone, una delle coorti più grandi di pazienti affetti da MDR-TB mai studiata. È stato finanziato dal Fondo globale per la lotta all’AIDS, alla tubercolosi e alla malaria, dall’Agenzia degli Stati Uniti per lo sviluppo internazionale e dal governo tedesco.

Per soddisfare gli elevati standard dello studio, spiega una nota, tutti i medici e gli operatori sanitari dei programmi nazionali contro la tubercolosi hanno dovuto essere formati in una serie di aree, come lo screening dei pazienti per gli effetti collaterali, la registrazione e la gestione degli eventi avversi e l’utilizzo dell’osservazione video per controllare e supportare le persone che assumono i loro farmaci.

Secondo la dottoressa Liga Kuksa del Centro per la tubercolosi e le malattie polmonari dell'ospedale universitario di Riga Est in Lettonia, l'esperienza nella conduzione della ricerca è stata significativa quasi quanto i risultati. "I risultati incoraggianti e anche l'esperienza di condurre la ricerca sono stati molto rassicuranti per i medici che curano la MDR-TB – ha spiegato – passare da un regime di trattamento lungo, che potrebbe durare fino a 3 anni con lunghi periodi di ricovero in ospedale, a regimi di trattamento brevi può sembrare rischioso per un medico. È comprensibile. Siamo addestrati a praticare la medicina basata sull’evidenza e, grazie a questa ricerca, i medici ora si sentono a proprio agio nell’usare questi regimi di trattamento più brevi perché abbiamo sia le prove che l’esperienza di vedere più persone guarire dalla MDR-TB”.

È stato dimostrato che gli ultimi regimi per il trattamento della tubercolosi raccomandati dall'Oms, evidenzia la nota “aumentano le possibilità di una persona di guarire completamente dalla tubercolosi: ora è più facile attenersi e completare il trattamento, e i nuovi regimi sono più efficaci. I ricoveri ospedalieri sono ridotti al minimo o, in molti casi, non sono affatto necessari. Poiché non ci sono sostanze iniettabili e molte meno pillole, le persone possono essere assistite in regime ambulatoriale. Ciò significa che possono continuare a stare con la famiglia e la comunità e potenzialmente continuare a lavorare”.

20 giugno 2024
Ultimi articoli in Scienza e Farmaci
<
IlFarmacistaOnline.it
Quotidiano della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani: www.fofi.it
Direttore responsabile
Andrea Mandelli
Editore
QS Edizioni srl
contatti
P.I. P.I. 12298601001
Riproduzione riservata.
Copyright 2022 © QS Edizioni srl Srl. Tutti i diritti sono riservati | P.I. 12298601001