Quotidiano della Federazione Ordini Farmacisti Italiani
Giovedì 18 APRILE 2024
Farma Talk - Farmacia dei servizi
Scienza e Farmaci
Flebinec Plus
Segui ilFarmacistaOnline
Scienza e Farmaci
Gli Stati membri dell’Oms concordano di riprendere i negoziati per il primo accordo mondiale sulla pandemia
Gli incontri riprenderanno dal 29 aprile al 10 maggio. La decisione è arrivata al termine di due settimane di intense discussioni guidate dai paesi su temi cruciali, volte a rendere tutti i paesi del mondo meglio preparati e in grado di rispondere in modo efficace ed equo alle future pandemie. Ghebreyesus: "I nostri Stati membri sono pienamente consapevoli di quanto sia importante l'accordo sulla pandemia per proteggere le generazioni future".
02 APR - Gli Stati membri dell’Oms hanno concordato di riprendere i negoziati volti a finalizzare un accordo sulla pandemia dal 29 aprile al 10 maggio. La decisione è arrivata al termine di due settimane di intense discussioni guidate dai paesi su temi cruciali, volte a rendere tutti i paesi del mondo meglio preparati e in grado di rispondere in modo efficace ed equo alle future pandemie.

La nona riunione dell'organismo di negoziazione intergovernativa (INB9) è iniziata il 18 marzo e si è conclusa il 28 marzo. I negoziatori del governo hanno discusso tutti gli articoli della bozza di accordo , compresi i finanziamenti adeguati per la preparazione alla pandemia, l’accesso equo alle contromisure mediche necessarie durante le pandemie e il rafforzamento del personale sanitario.

"I nostri Stati membri sono pienamente consapevoli di quanto sia importante l'accordo sulla pandemia per proteggere le generazioni future dalle sofferenze che abbiamo sopportato durante la pandemia di Covid-19 - ha affermato il direttore generale dell'Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus -. “Li ringrazio per il loro chiaro impegno nel trovare un terreno comune e nel finalizzare questo storico accordo in tempo per l’Assemblea Mondiale della Sanità”.

La ripresa dell'INB9, prevista per il mese prossimo, costituirà una pietra miliare in vista della settantasettesima Assemblea mondiale della sanità, che avrà inizio il 27 maggio 2024, durante la quale gli Stati membri esamineranno il testo proposto per l'adozione del primo accordo mondiale sulla pandemia.

Precious Matsoso, co-presidente dell’Inb Bureau, ha dichiarato: “I governi riconoscono chiaramente che l’obiettivo di un accordo pandemico è preparare il mondo a prevenire e rispondere a future pandemie, basandosi sul consenso, sulla solidarietà e sull’equità. Questi obiettivi devono rimanere la nostra stella polare mentre ci muoviamo verso la finalizzazione di questo impegno storico e urgente per il mondo. Sappiamo che se falliamo, deluderemo l’umanità, compresi tutti coloro che hanno sofferto di Covid-19 e coloro che sono a rischio di future pandemie”.

Il co-presidente dell’Inb Bureau, Roland Driece, ha dichiarato: “I governi hanno affermato chiaramente che non possiamo non raggiungere un accordo alla prossima Assemblea mondiale della sanità per rendere il mondo più sano, più giusto e più sicuro dalle pandemie. Siamo al traguardo e ci impegniamo a massimizzare le restanti trattative per raggiungere il risultato di cui il mondo intero ha bisogno”.

Nel dicembre 2021 , l’Assemblea Mondiale della Sanità si è riunita in una Sessione Speciale, la seconda dalla fondazione dell’Oms nel 1948, e ha deciso di istituire l’Inb per redigere e negoziare una convenzione, un accordo o un altro strumento internazionale dell’Oms sulla prevenzione, preparazione e prevenzione della pandemia. risposta. Il processo ha coinvolto la partecipazione di altri organi del sistema delle Nazioni Unite, di attori non statali, di altri soggetti interessati e del pubblico.
02 aprile 2024
Ultimi articoli in Scienza e Farmaci
<
IlFarmacistaOnline.it
Quotidiano della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani: www.fofi.it
Direttore responsabile
Andrea Mandelli
Editore
QS Edizioni srl
contatti
P.I. P.I. 12298601001
Riproduzione riservata.
Copyright 2022 © QS Edizioni srl Srl. Tutti i diritti sono riservati | P.I. 12298601001