Quotidiano della Federazione Ordini Farmacisti Italiani
Giovedì 18 APRILE 2024
Flebinec Plus
Scienza e Farmaci
Farma Talk - Farmacia dei servizi
Segui ilFarmacistaOnline
Scienza e Farmaci
Riforma legislazione farmaceutica Ue. Efpia ancora critica: “Probabile che le aziende continuino a spostare risorse verso aree con strategie più ambiziose nel campo delle scienze della vita”
Il commento di Nathalie Moll dopo che i membri della commissione per l’ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare (ENVI) del Parlamento europeo hanno approvato le modifiche alla legislazione farmaceutica dell’UE prima che il testo finale venga votato nella plenaria del 10 aprile 2024
21 MAR - “L’aggiornamento del quadro politico europeo è fondamentale per il futuro di un settore che rappresenta uno degli asset strategici più importanti dell’Europa, poiché contribuisce alla bilancia commerciale della regione più di qualsiasi altro settore. Nonostante i miglioramenti pragmatici apportati al testo iniziale, l’industria resta preoccupata che l’impatto netto delle proposte possa rendere l’Europa meno competitiva e meno attraente come regione per la ricerca e lo sviluppo di medicinali e vaccini”. Lo ha affermato il direttore generale dell’EFPIA (Federazione europea delle industrie del farmaco), Nathalie Moll, dopo che i membri della commissione per l’ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare (ENVI) del Parlamento europeo hanno approvato le modifiche alla legislazione farmaceutica dell’UE prima che il testo finale venga votato nella plenaria del 10 aprile 2024.

“È difficile comprendere - aggiunge - come la riduzione degli incentivi per le aziende a scoprire, sviluppare e fornire nuovi trattamenti in Europa sia nel migliore interesse dei pazienti della regione. Secondo queste proposte, è molto probabile che le aziende continuino a spostare risorse – ricerca e sviluppo, sperimentazioni cliniche, produzione avanzata e competenze scientifiche e accademiche – verso aree con strategie più ambiziose nel campo delle scienze della vita. Mentre i deputati votano il testo modificato in sessione plenaria e continuano le discussioni in Consiglio, l’EFPIA e i suoi membri sottolineano la necessità di un dialogo continuo su come possiamo definire una legislazione che sostenga piuttosto che ostacoli la ricerca, lo sviluppo e la produzione di nuovi trattamenti nell’UE per contribuire a costruire un’Europa più sana, competitiva e resiliente”.
21 marzo 2024
Ultimi articoli in Scienza e Farmaci
<
IlFarmacistaOnline.it
Quotidiano della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani: www.fofi.it
Direttore responsabile
Andrea Mandelli
Editore
QS Edizioni srl
contatti
P.I. P.I. 12298601001
Riproduzione riservata.
Copyright 2022 © QS Edizioni srl Srl. Tutti i diritti sono riservati | P.I. 12298601001