Quotidiano della Federazione Ordini Farmacisti Italiani
Giovedì 22 FEBBRAIO 2024
ZzzQuil Natura
Scienza e Farmaci
Farma Talk - Farmacia dei servizi
Segui ilFarmacistaOnline
Scienza e Farmaci
Giornata mondiale delle malattie tropicali neglette.Affrontare le disuguaglianze e fare investimenti coraggiosi”. L’invito dell’Oms
Obiettivo della Giornata è quello di elevare il profilo delle malattie tropicali neglette, gruppo di malattie prevenibili e curabili che colpiscono circa 1,65 miliardi di persone in tutto il mondo, e di raccogliere sostegno per il loro controllo, eliminazione ed eradicazione
30 GEN -

“Unirsi e ad agire per affrontare le disuguaglianze che causano le malattie tropicali trascurate (NTD) e a fare investimenti coraggiosi e sostenibili per liberare circa 1,62 miliardi di persone, nelle comunità più vulnerabili del mondo, da un circolo vizioso di malattie e povertà”.

Questo l’invito dell’Oms ai leader dei Governi e alle comunità lanciato in occasione della Giornata mondiale delle malattie tropicali neglette 2024. Un gruppo di malattie prevenibili e curabili che colpiscono circa 1,65 miliardi di persone in tutto il mondo,

Lo scopo della Giornata è quindi quello di elevare il profilo delle malattie tropicali trascurate e di raccogliere sostegno per il loro controllo, eliminazione ed eradicazione, in linea con gli obiettivi programmatici stabiliti nella road map NTD 2021-2030 e gli impegni della Dichiarazione di Kigali

Dalla Dengue e chikungunya alla Leishmaniosi e alla Malattia di Chagas fino alla lebbra, sono solo alcune delle malattie tropicali neglette ricordate dall’Oms.

Vediamo quali sono:

Ulcera di Buruli Infezione micobatterica debilitante della pelle che causa grave distruzione della pelle, delle ossa e dei tessuti molli.

Malattia di Chagas Una malattia protozoaria pericolosa per la vita trasmessa agli esseri umani attraverso il contatto con insetti vettori (cimici della triatomina), l’ingestione di cibo contaminato, trasfusioni di sangue infetto, trasmissione congenita, trapianto di organi o incidenti di laboratorio.

Dengue e chikungunya Due condizioni virali trasmesse dalle zanzare e soggette a epidemie che causano una malattia simil-influenzale che può essere associata a sintomi gravi, dolorosi e invalidanti e, nel caso della dengue, può causare shock, emorragia e morte.

Dracunculiasi (malattia del verme della Guinea) Un’infezione da elminti trasmessa esclusivamente attraverso l’acqua potabile contaminata da pulci d’acqua infette da parassiti; un anno dopo, le femmine adulte dei vermi ulcerano dolorosamente la pelle, spesso le zampe, per espellere le loro larve.

Echinococcosi Malattia causata dagli stadi larvali delle tenie che formano cisti patogene negli organi umani, acquisite attraverso l’ingestione di uova più comunemente disperse nelle feci di cani e animali selvatici.

Trematodiasi di origine alimentare Gruppo di malattie infettive contratte consumando pesce, crostacei e vegetali contaminati da parassiti larvali; le più comuni sono la clonorchiasi, l’opistorchiasi, la paragonimiasi e la fascioliasi.

Tripanosomiasi africana umana (malattia del sonno) Un’infezione protozoaria diffusa dalle punture delle mosche tse-tse che è fatale quasi al 100% senza una diagnosi e un trattamento tempestivi per impedire ai parassiti di invadere il sistema nervoso centrale.

Leishmaniosi Gruppo di malattie protozoarie trasmesse attraverso la puntura di femmine di flebotomi infette; la forma più grave (viscerale) attacca gli organi interni e nella forma più diffusa (cutanea) provoca ulcere cutanee, cicatrici deturpanti e disabilità.

Lebbra Una malattia complessa causata dall’infezione da un batterio a crescita lenta, che colpisce principalmente la pelle, i nervi periferici e gli occhi.

Filariosi linfatica (elefantiasi) Un’infezione da elminti trasmessa dalle zanzare e che provoca l’insediamento e la riproduzione di vermi adulti nel sistema linfatico; è associata a infiammazione dolorosa ricorrente e ad ingrossamento anomalo degli arti e dei genitali.

Micetoma, cromoblastomicosi e altre micosi profonde Malattie infiammatorie croniche e progressivamente distruttive della pelle e dei tessuti sottocutanei che colpiscono solitamente gli arti inferiori. Le persone si infettano quando le lesioni rompono la pelle e consentono ai funghi (e ai batteri nel caso del micetoma) di entrare nel corpo.

Noma Grave malattia cancrena della bocca e del viso. La sua patogenesi è collegata a batteri non specifici e a una serie di fattori di rischio modificabili e determinanti sociali sottostanti. Colpisce principalmente i bambini di età compresa tra 2 e 6 anni e si riscontra più comunemente tra coloro che vivono in comunità povere.

Oncocercosi (cecità fluviale) Un’infezione da elminti trasmessa dalla puntura di mosche nere infette che causa forte prurito e lesioni oculari poiché il verme adulto produce larve che alla fine portano a disturbi della vista e cecità permanente.

Rabbia Una malattia virale prevenibile trasmessa all’uomo attraverso i morsi di animali infetti, in particolare cani, che è invariabilmente fatale una volta che si sviluppano i sintomi.

Scabbia e altri ectoparassitosi Gruppo di infestazioni della pelle causate da acari, pulci o pidocchi; la scabbia si verifica quando l’acaro del prurito umano si insinua nello strato superiore della pelle dove vive e depone le uova, provocando intenso prurito ed eruzione cutanea.

Schistosomiasi (bilharziosi) Un gruppo di infezioni da trematodi acquisite quando le forme larvali rilasciate dalle lumache d’acqua dolce penetrano nella pelle umana durante il contatto con l’acqua infestata; la schistosomiasi è tipicamente associata a patologie epatiche e urogenitali.

Avvelenamento da morso di serpente Una condizione potenzialmente pericolosa per la vita causata da tossine iniettate attraverso il morso di un serpente velenoso, spesso responsabile di emergenze mediche acute. L’avvelenamento può anche essere causato dallo spruzzo di veleno negli occhi da parte di alcune specie di serpenti

Elmintiasi trasmesse dal suolo Infezioni da elminti trasmesse attraverso terreno contaminato da feci umane; causano anemia, carenza di vitamina A, ritardo della crescita, malnutrizione, ostruzione intestinale e disturbi dello sviluppo.

Taeniasi e cisticercosi La taeniasi è causata da tenie adulte nell’intestino umano; La cisticercosi si verifica quando gli esseri umani ingeriscono uova di tenia che si sviluppano come larve nei tessuti, compreso il cervello (neurocisticercosi).

Tracoma Un’infezione batterica trasmessa attraverso il contatto diretto con secrezioni oculari o nasali infette e associata a condizioni di vita e pratiche igieniche non sicure; se non trattata provoca opacità corneali irreversibili e cecità.

Imbardata Malattia batterica cronica e deturpante che colpisce principalmente la pelle e le ossa. Anche altre treponematosi endemiche simili alla framboesia sono considerate DTN

30 gennaio 2024
Ultimi articoli in Scienza e Farmaci
<
IlFarmacistaOnline.it
Quotidiano della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani: www.fofi.it
Direttore responsabile
Andrea Mandelli
Editore
QS Edizioni srl
contatti
P.I. P.I. 12298601001
Riproduzione riservata.
Copyright 2022 © QS Edizioni srl Srl. Tutti i diritti sono riservati | P.I. 12298601001