Quotidiano della Federazione Ordini Farmacisti Italiani
Martedì 16 LUGLIO 2024
Insonnia bambino
Scienza e Farmaci
Flebinec Plus
Segui ilFarmacistaOnline
Scienza e Farmaci
Aifa. La riforma al traguardo. Palù confermato al vertice. Russo e Pavesi direttore tecnico-scientifico e amministrativo. Arriva il via libera della Conferenza Stato Regioni
Si va così a completare la nuova guida dell'Ente regolatorio. Con l’abolizione della figura del direttore generale, il presidente dell’Aifa assumerà la responsabilità legale dell’Agenzia e presiederà il Consiglio di Amministrazione. Conferme anche per i due direttori previsti dal nuovo regolamento Aifa, scientifico (Pierluigi Russo) e amministrativo (Giovanni Pavesi), le cui nomine sono state oggi ratificate sempre in sede di Conferenza Stato Regioni. DOCUMENTO
08 FEB -

Circolava da mesi l’indiscrezione secondo cui l’attuale presidente dell’Agenzia italiana del farmaco, Giorgio Palù, sarebbe stato confermato alla guida della nuova Aifa, frutto della riforma avviata più di un anno fa e giunta alle battute finali con le nomine dei vertici e degli organi tecnici di questa settimana. Ora il nome del virologo veneto alla presidenza dell’ente regolatorio italiani sui medicinali è giunta ufficialmente all’attenzione della Conferenza Stato-Regioni che, come prevede l’accordo siglato col Governo, dovrà dare il suo via libera, sotto forma di intesa, alla proposta di nomina del ministro della Salute.

Con l’abolizione della figura del direttore generale, com’è ormai noto, il presidente dell’Aifa assumerà la responsabilità legale dell’Agenzia e presiederà il Cda composto, oltre che dal presidente, dai due membri scelti dalle Regioni (Vito Montanaro e Angelo Gratarola), uno dal ministero dell’Economia e uno dalla Salute. È di ieri intanto la notizia della nomina proposta dal ministro Schillaci due direttori previsti dal nuovo regolamento Aifa, scientifico (Pierluigi Russo) e amministrativo (Giovanni Pavesi), che sono stati oggi ratificati sempre in sede di Conferenza Stato Regioni. I membri della nuova commissione unica scientifico-economica del farmaco sono invece stati nominati dalle Regioni (Giovanna Scroccaro, Elisa Sangiorgi e Giuseppe Toffoli) e con un decreto del ministro della Salute (Lara Nicoletta Angela Gitto, Giancarlo Agnelli, Walter Marrocco, Vincenzo Danilo Lozupone, Ida Fortino). A completare la squadra in Cse ci saranno il direttore tecnico-scientifico dell’Agenzia e il presidente dell’Istituto superiore di sanità Rocco Bellantone, o un suo delegato, quali membri di diritto.

Giorgio Palù è nato a Oderzo (Treviso) il 5 gennaio del 1949. Ha dunque compiuto 75 anni, motivo per il quale la sua nomina ha incontrato degli ostacoli sulla strada. Ha conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia nel 1973. Si è poi specializzato in Oncologia (1976) e Patologia generale (1979). Già Professore ordinario di Microbiologia e Virologia e Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Padova, è autore di circa 600 pubblicazioni su riviste censite su banche dati internazionali di biomedicina oltre a monografie e volumi. Componente del Consiglio superiore di sanità dal 2003 al 2005, ha assunto la carica di presidente dell’Aifa nel dicembre 2020, subentrando a Domenico Mantoan.

Fra le funzioni del Presidente Aifa ricordiamo:
a) convoca e presiede il Consiglio di amministrazione, stabilendone l'ordine del giorno a seguito delle proposte dei Direttori;
b) sovrintende, anche tenuto conto degli indirizzi del Ministro della salute, il complesso delle attività dell’Agenzia le Aree e gli Uffici;
c) cura, sulla base degli indirizzi del Consiglio di amministrazione, i rapporti con gli Istituti di ricerca pubblici e privati, le società scientifiche, le associazioni industriali e le associazioni dei consumatori e dei pazienti e con le organizzazioni e organismi internazionali, ivi comprese le agenzie degli altri Paesi e con l'EMA;
d) provvede ai fini della stipulazione della convenzione di cui all’articolo 4, comma 3 del nuovo regolamento Aifa;
e) sottopone al Consiglio di amministrazione il bilancio preventivo e consuntivo, predisposto dal Direttore amministrativo;
f) in caso di urgenza qualificata, tale da non consentire l’immediata convocazione del Consiglio di amministrazione, adotta provvedimenti di competenza del medesimo Consiglio, da sottoporre a ratifica nella prima riunione successiva del Consiglio stesso;
g) trasmette al Ministro della salute, dopo l’approvazione del Consiglio di amministrazione, i periodici rapporti informativi;
h) esercita ogni altra funzione attribuitagli dal presente regolamento. Inoltre, il Presidente sottopone, su proposta dei responsabili delle direzioni, al Consiglio di amministrazione, le deliberazioni relative ai programmi annuali e triennali dell’attività dell’Agenzia.

G.R. e B.D.C.

08 febbraio 2024
Ultimi articoli in Scienza e Farmaci
<
IlFarmacistaOnline.it
Quotidiano della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani: www.fofi.it
Direttore responsabile
Andrea Mandelli
Editore
QS Edizioni srl
contatti
P.I. P.I. 12298601001
Riproduzione riservata.
Copyright 2022 © QS Edizioni srl Srl. Tutti i diritti sono riservati | P.I. 12298601001