Quotidiano della Federazione Ordini Farmacisti Italiani
23 GIUGNO 2024
Insonnia bambino
Governo e Parlamento
Flebinec Plus
Segui ilFarmacistaOnline
Governo e Parlamento
Nadef. Rinnovo contratti, riorganizzazione e potenziamento assistenza territoriale e ospedaliera, riordino professioni sanitarie ed Enti vigilati. Il testo
La legge di bilancio 2024 prevederà stanziamenti, per il triennio 2024- 2026, da destinare al personale del sistema sanitario. Previsto un finanziamento per l'accoglienza dei pellegrini del Giubileo. A completamento della manovra, il Governo dichiara quali collegati i seguenti disegni di legge: in materia di riorganizzazione e potenziamento dell’assistenza territoriale nel Servizio Sanitario nazionale e dell’assistenza ospedaliera; delega in materia di riordino delle professioni sanitarie e degli enti vigilati dal Ministero della salute. IL TESTO
30 SET -

"La legge di bilancio finanzierà anche il rinnovo contrattuale del pubblico impiego, con una particolare attenzione al settore sanitario. In presenza di una preoccupante flessione delle nascite, il Governo intende promuovere ulteriormente la genitorialità e sostenere le famiglie con più di due figli. È pertanto allo studio una misura innovativa a favore delle famiglie con redditi medi e bassi, che sarà anch’essa finanziata dalla legge di bilancio".

Così il ministro dell'Economia, Giancarlo Giorgetti, nella nota introduttiva della Nadef approvata nei giorni scorsi da Palazzo Chigi.

La legge di bilancio 2024 prevederà quindi stanziamenti, per il triennio 2024- 2026, da destinare al personale del sistema sanitario e per incentivare gli investimenti nel Mezzogiorno. Verrà inserito anche un finanziamento dei lavori di adeguamento delle tecnologie e presidi sanitari funzionali all'accoglimento dei pellegrini del Giubileo 2025.

A completamento della manovra di bilancio 2024-2026, per quanto riguarda la sanità il Governo dichiara quali collegati alla decisione di bilancio i seguenti disegni di legge:
- in materia di riorganizzazione e potenziamento dell’assistenza territoriale nel Servizio Sanitario nazionale e dell’assistenza ospedaliera;
- Delega in materia di riordino delle professioni sanitarie e degli enti vigilati dal Ministero della salute.

Per quanto riguarda i livelli di spesa a legislazione vigente, rispetto alle precedenti previsioni del Def, si segnala un lieve incremento di risorse per la sanità. Nel documento dello scorso aprile si prevedeva per il 2024 una spesa sanitaria di 132,737 mld al 6,3% del Pil. Nel 2025 il Def prevedeva una spesa di nuovo in crescita a 135,034 mld ma con un impatto sul Pil del 6,2%. Per il 2026 la spesa saliva ancora a quota 138,399 mld ma l’incidenza sul Pil rimaneva costante al 6,2%.

Nella Nadef a legislazione vigente si ha per il 2024 una spesa di 132,946 mld pari al 6,2% del Pil. Nel 2025 si sale a 136,701 sempre al 6,2% del Pil. Infine nel 2026 si prevedono 138,972 per la sanità con un'incidenza in calo al 6,1% sul Pil.



30 settembre 2023
Ultimi articoli in Governo e Parlamento
Fad - Fofi
Raffreddore
EGStada
iPiùLetti [ultimi 7 giorni]
IlFarmacistaOnline.it
Quotidiano della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani: www.fofi.it
Direttore responsabile
Andrea Mandelli
Editore
QS Edizioni srl
contatti
P.I. P.I. 12298601001
Riproduzione riservata.
Copyright 2022 © QS Edizioni srl Srl. Tutti i diritti sono riservati | P.I. 12298601001