Quotidiano della Federazione Ordini Farmacisti Italiani
Venerdì 05 MARZO 2021
Lavoro e Professioni
Segui ilFarmacistaOnline
Lavoro e Professioni
Guido Carpani è il nuovo direttore generale della Fofi. Mandelli: “La sua competenza ed esperienza saranno preziose per proseguire nel nostro percorso di evoluzione della professione”
“Porto con me l’esperienza nel diritto sanitario e nelle relazioni istituzionali, che mi viene dal ruolo di Capo di gabinetto, cui spetta raccordare la funzione di indirizzo politico  con quella di amministrazione attiva che spetta agli apparati burocratici”, ha detto il neo direttore Carpani. Il saluto e i ringraziamenti ad Antonio Mastroianni che lascia la Fofi dopo 40 anni di servizio.
19 GEN - Sessione straordinaria, ieri, del Consiglio nazionale della FOFI, con due punti all’ordine del giorno; l’esame delle novità introdotte per la professione dalla Legge di Bilancio 2021 e l’insediamento del nuovo Direttore generale della Federazione, il Consigliere Guido Carpani, che succede al Dottor Antonio Mastroianni, che ha svolto questo ruolo per 30 anni.
 
Guido Carpani, laurea in giurisprudenza, esperto di diritto sanitario, docente all’Università di Roma Tre e  alla LUISS, assume questo incarico dopo aver ricoperto più volte il ruolo di  Capo di Gabinetto dei Ministri  della Funzione Pubblica, dell’Ambiente  e lavorato dal 2001 al 2012 nella Segreteria generale della Presidenza della Repubblica.
 
“Apro questo sessione combattuto tra due sentimenti contrastanti”, ha esordito il presidente della FOFI, Andrea Mandelli. “Il primo è la soddisfazione per l’arrivo del Consigliere Carpani, che vanta trascorsi importanti nella pubblica amministrazione e nel mondo della sanità e la cui competenza ed esperienza saranno preziose per proseguire nel nostro percorso di evoluzione della professione. L’altro è la commozione per dover salutare il Dottor Antonio Mastroianni, con il quale tutti i Presidenti, il Comitato centrale e di abbiamo condiviso un lungo percorso e affrontato tante situazioni critiche, problemi che a volte parevano insormontabili ma che anche con il suo aiuto, con pazienza e competenza, abbiamo superato. A lui va il mio ringraziamento per quanto ha fatto per la Federazione, per i Presidenti di Ordine, per la professione: sempre pronto ad aiutare tutti”.  
 
“Questo momento di passaggio mi rende orgoglioso per il lavoro svolto e per la certezza di lasciare il testimone nelle mani sicure del Consigliere Carpani”, ha detto il dottor Antonio Mastroianni. “Ringrazio il Presidente Mandelli, il Comitato Centrale e tutti i Presidenti di Ordine con cui ho lavorato, in particolare quelli con i quali si è costruito un rapporto di profonda amicizia. E non posso non citare i collaboratori degli Uffici federali. Serberò sempre un ottimo ricordo di quanto ho fatto in 40 anni di lavoro nella Federazione e spero di lasciare un ricordo altrettanto buono”.
 
“Ringrazio il Presidente Mandelli e il Comitato centrale”, ha esordito Guido Carpani. “Dopo quanto è stato detto, ho un po’ di timore nell’assumere questo incarico, che comporterà inevitabilmente un cambio di passo, ma la struttura ben organizzata che mi li lascia il Dottor Mastroianni è un regalo importante. Porto con me l’esperienza nel diritto sanitario e nelle relazioni istituzionali, che mi viene dal ruolo di Capo di gabinetto, cui spetta raccordare la funzione di indirizzo politico  con quella di amministrazione attiva che spetta agli apparati burocratici . La direzione generale deve infatti essere al servizio della Presidenza e duttile alla realizzazione della sua politica professionale” e a questo proposito ha aggiunte che “il futuro della sanità italiana non può non intercettare quello dei farmacisti. Oggi è necessaria una riforma dell’assistenza, in particolare quella territoriale,  nella quale le farmacie rappresentano un avamposto del Servizio sanitario pubblico e nella quale i farmacisti devono avere un ruolo centrale come professionisti della sanità ”.
 
Nel suo intervento il vicepresidente Fofi, Senatore Luigi D’Ambrosio Lettieri, ha affermato che “Per creare valore nelle pubbliche amministrazioni ci si ispira alla figura del civil servant che opera garantendo la qualità del sistema di governo, la centralità del merito, il primato delle competenze e la capacità relazionale basata su empatia, carisma e semplicità. Questi tratti distintivi sono palesemente presenti nella storia curriculare, professionale e umana del Consigliere Carpani e sono confermati dall’eco dell’unanime consenso che accompagna il commento al suo nome, anche nelle amministrazioni in cui ha operato. Queste sono le motivazioni che hanno determinato la scelta del Comitato Centrale della Fofi nella certezza che con Carpani si manterrà in Fofi la profonda sinergia tra funzione politica e governo gestionale e amministrativo, indispensabile per un efficace conseguimento degli obiettivi istituzionali. Auguri fervidissimi di buon lavoro al neo Direttore Generale e il rinnovato pensiero di gratitudine, stima e affetto per Antonio Mastroianni che resta una presenza importante per tutti noi, sul piano professionale e su quello personale”.
 
“In questi anni di collaborazione ho ricevuto un grandissimo aiuto da Antonio Mastroianni, prima come presidente di Ordine e poi come Segretario nazionale. Per questo e per la sua amicizia  lo ringrazio di cuore”, ha sottolineato Maurizio Pace. “ Se possiamo affrontare questo cambio della guardia con tranquillità, è anche in considerazione del rapporto di stima che lega l’amico Antonio al Consigliere Carpani, le cui qualità ed esperienze saranno preziose per proseguire il percorso della Federazione”.
 
Per il Tesoriere Mario Giaccone, “Antonio Mastroianni ha sempre affiancato alla competenza la capacità di lettura politica delle circostanze, fondamentale per raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissi. Sono certo che con l’arrivo di Guido Carpani, cui faccio i miei migliori auguri, ci sono tutte le premesse per mantenere questo stile di lavoro”.
 
Il presidente Mandelli ha poi illustrato le novità introdotte con la Legge di Bilancio, a cominciare dall’estensione a tutto il territorio nazionale della possibilità di eseguire i test sierologici e i tamponi rapidi per lo screening della COVID-19, e della previsione che il farmacista possa praticare direttamente il prelievo del sangue capillare per l’esecuzione di tutti i test diagnostici di prima istanza.
 
“La Legge” ha proseguito Mandelli “dispone poi che in farmacia, in via sperimentale per un anno, i professionisti abilitati possano eseguire vaccinazioni con la supervisione del medico, in base ad accordi regionali”.
 
Una novità importante, che riguarda non soltanto la vaccinazione contro la COVID-19, ma tutte le vaccinazioni. “A questo proposito la Federazione è già al lavoro per dare attuazione a quanto prescritto nella Legge di Bilancio. Inoltre, per evitare che si ripresenti la situazione che abbiamo vissuto quest’anno anche nella prossima campagna antinfluenzale, abbiamo sollecitato le aziende produttrici perché accettino fin d’ora le prenotazioni delle cooperative di farmacisti per acquistare le dosi necessarie all’immunizzazione della popolazione attiva”.
 
 L’allargamento delle prestazioni rese al paziente, impone che “sia garantita la massima sicurezza dei professionisti e dei pazienti, e che per i farmacisti collaboratori, come abbiamo chiesto alle rappresentanze dei titolari di farmacia, sia previsto un riconoscimento economico per questo ampliamento delle loro attività”. Ultimo punto trattato, la dematerializzazione delle ricette bianche, innovazione che “richiede un approfondimento e infatti nelle prossime ora sarà diramata una circolare con tutti i chiarimenti necessari, anche perché si richiederà una attenta vigilanza degli Ordini per evitare che si producano distorsioni”, ha concluso il Presidente Mandelli.
19 gennaio 2021
Ultimi articoli in Lavoro e Professioni
IlFarmacistaOnline.it
Quotidiano della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani: www.fofi.it
Direttore responsabile
Andrea Mandelli
Editore
Edizioni Health Communication srl
contatti
P.I. 08842011002
Riproduzione riservata.
Copyright 2010 © Health Communication Srl. Tutti i diritti sono riservati | P.I. 08842011002 | iscritta al ROC n. 14025 | Per la Uffici Commerciali Health Communication Srl
91686