Quotidiano della Federazione Ordini Farmacisti Italiani
Martedì 16 LUGLIO 2024
Flebinec Plus
Studi e Analisi
Insonnia bambino
Segui ilFarmacistaOnline
Studi e Analisi
La digital health migliora le performance degli operatori sanitari. Lo studio Oms Europa
“Le tecnologie digitali possono migliorare la comunicazione interprofessionale, il rispetto dei protocolli clinici, le capacità e le competenze personali degli operatori sanitari. Questi guadagni, a loro volta, possono portare a minori costi per gli operatori sanitari e quindi a una minore spesa pubblica e privata”.
28 LUG -

Un nuovo studio OMS/Europa pubblicato su The Lancet Digital Health mostra che l'uso di tecnologie mobili, telemedicina e altri strumenti digitali destinati a supportare le decisioni cliniche hanno migliorato le prestazioni e la salute mentale degli operatori sanitari, nonché le loro capacità e competenze. Lo studio, condotto a livello globale, avverte anche che ci sono ancora lacune nella valutazione e nell'impatto di queste tecnologie nei paesi a basso e medio reddito.

"Questi risultati sono importanti perché rafforzano i nostri appelli ai governi e alle autorità sanitarie affinché promuovano e sostengano l'adozione delle tecnologie digitali tra il personale sanitario", ha affermato il direttore delle politiche e dei sistemi sanitari nazionali dell'OMS/Europa e coautore dello studio, la dott.ssa Natasha Azzopardi-Moscato.

"Ora stiamo vedendo che, oltre agli effetti positivi, gli strumenti digitali possono anche migliorare l'erogazione complessiva dei servizi sanitari, che per estensione significa una migliore assistenza sanitaria per le persone".

Intitolato "L'impatto globale delle tecnologie sanitarie digitali sulle competenze degli operatori sanitari e sui luoghi di lavoro sanitari: una panoramica delle revisioni sistematiche e della meta-analisi lessicale e basata sulle frasi", lo studio è stato condotto da coautori provenienti da Brasile, Danimarca, Germania, India e Stati Uniti d'America, nonché esperti e funzionari dell'OMS/Europa. I risultati sono il risultato di una revisione sistematica di 123 studi pubblicati con dati relativi a circa 250.000 operatori sanitari a livello globale.

Valutare le tecnologie sanitarie digitali

Questa è la prima panoramica delle revisioni sistematiche per interpretare l'impatto delle tecnologie sanitarie digitali sulle competenze e le prestazioni degli operatori sanitari. Tuttavia, sono necessari ulteriori dati, soprattutto per i paesi a basso e medio reddito, per giungere a conclusioni più accurate. Nel complesso, sono necessari studi ben strutturati che valutino gli operatori sanitari e gli esiti clinicamente correlati.

Anche se il risultato principale dello studio è stato il "miglioramento delle prestazioni" tra gli operatori sanitari, ha anche rilevato un'ampia gamma di effetti degni di nota. Il dott. David Novillo-Ortiz, consigliere regionale dell'OMS/Europa per i dati e la salute digitale e un altro coautore dello studio, ha spiegato: "Abbiamo visto, ad esempio, come le tecnologie digitali possono migliorare la comunicazione interprofessionale, il rispetto dei protocolli clinici, e le capacità e le competenze personali degli operatori sanitari. Questi guadagni, a loro volta, possono portare a minori costi per gli operatori sanitari e quindi a una minore spesa pubblica e privata”.

Ottimizzazione delle prestazioni

Negli ultimi anni, gli strumenti digitali hanno guadagnato una più ampia accettazione tra il personale sanitario, soprattutto grazie a un più facile accesso alle informazioni, una migliore comunicazione tra colleghi, costi inferiori, dati e feedback più accurati da parte dei pazienti e una migliore produttività complessiva.

"Gli strumenti digitali possono svolgere un ruolo cruciale nell'ottimizzare le prestazioni degli operatori sanitari e assistenziali, soprattutto mentre affrontiamo la carenza di lavoratori nell'intera regione europea dell'OMS", ha affermato il dott. Tomas Zapata, consigliere regionale dell'OMS/Europa per la forza lavoro sanitaria e l'erogazione dei servizi.

"Queste nuove scoperte sono la prova che, quando gli operatori sanitari e di assistenza hanno gli strumenti e la formazione di cui hanno bisogno, tutti ne trarranno vantaggio, dalla forza lavoro ai pazienti stessi".

Lo studio mostra che gli operatori sanitari e assistenziali che utilizzano le tecnologie sanitarie digitali riportano una maggiore accuratezza ed efficacia durante i processi decisionali comunemente affrontati nella pratica clinica; tempo ridotto necessario per eseguire le attività; miglioramento della produttività; maggiore accesso a dati affidabili in tempo reale; maggiore acquisizione di conoscenze; e una maggiore capacità di fornire tempestive relazioni tecniche e specialistiche su attività, andamenti e rimedi.

28 luglio 2023
Ultimi articoli in Studi e Analisi
IlFarmacistaOnline.it
Quotidiano della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani: www.fofi.it
Direttore responsabile
Andrea Mandelli
Editore
QS Edizioni srl
contatti
P.I. P.I. 12298601001
Riproduzione riservata.
Copyright 2022 © QS Edizioni srl Srl. Tutti i diritti sono riservati | P.I. 12298601001