Quotidiano della Federazione Ordini Farmacisti Italiani
Venerdì 03 FEBBRAIO 2023
Studi e Analisi
Segui ilFarmacistaOnline
Studi e Analisi
Covid. In Giappone più di un milione di nuovi casi in una settimana e in Francia i decessi salgono del 27% negli ultimi sette giorni. I nuovi dati globali dell’Oms
La pandemia continua il suo andamento stabile con un leggero incremento (+3%) di nuovi casi a livello mondiale ma con alune pesanti eccezioni come nel caso del Giappone dove i casi sono aumentati del 23%. Dall’inizio dei contagi registrati nel Mondo quasi 650 milioni di casi e oltre 6,6 milioni di decessi. In Europa trend in diminuzione sia dei nuovi casi che dei decessi. IL BOLLETTINO
22 DIC -

Andamento stazionario della pandemia a livello globale con un leggero incremento (+3%) di nuovi casi rispetto alla settimana precedente.

Lo segnala il nuovo bollettino epidemiologico dell’Oms che nella settimana dal 12 al 18 dicembre 2022 riporta oltre 3,7 milioni di nuovi casi segnalati.

Scendono invece i nuovi decessi settimanali (- 6%) rispetto alla settimana precedente, con oltre 10.400 nuovi decessi segnalati.

Negli ultimi 28 giorni, sono stati segnalati a livello globale oltre 13,7 milioni di nuovi casi e oltre 40.000 nuovi decessi con, rispettivamente, un aumento del 36% e un calo del 2% rispetto ai 28 giorni precedenti.

Al 18 dicembre 2022, in totale, dall’inizio della pandemia, si registrano oltre 649 milioni di casi confermati e oltre 6,6 milioni di decessi a livello mondiale.

A livello regionale, il numero di nuovi casi settimanali segnalati è diminuito in quattro delle sei regioni dell'OMS: Regione del Sud-Est Asiatico (-36%), Regione Africana (-29%), Regione del Mediterraneo Orientale (-26%) e Regione Europea (-16%); mentre sono aumentati nella Regione del Pacifico occidentale (+8%) e in quella delle Americhe (+18%).

Il numero di decessi settimanali recentemente segnalati è diminuito o è rimasto stabile in cinque regioni: Africana (-95%), Mediterraneo orientale (-39%), Europea (-22%), Sud-Est asiatico (-20%) e Americhe (+3%); mentre è aumentato nel Pacifico occidentale (+7%).

A livello nazionale, il numero più alto di nuovi casi settimanali in valori assoluti è stato segnalato da Giappone (1.046.650 nuovi casi; +23%), Repubblica di Corea (459.811 nuovi casi; +9%), Stati Uniti d'America (445.424 nuovi casi; -3%), Francia (341.136 nuovi casi; -20%) e Brasile (337.810 nuovi casi; +74%).

I numeri più alti di nuovi decessi sono stati segnalati dagli Stati Uniti d'America (2.658 nuovi decessi; -13%), Giappone (1.617 nuovi decessi; +19%), Brasile (1.133 nuovi decessi; +88%), Francia (686 nuovi decessi; +27%) e Italia (519 nuovi decessi; -23%)

Regione Europea
La Regione Europea ha riportato oltre 952.000 nuovi casi, con una diminuzione del 16% rispetto alla settimana precedente.

Cinque (8%) dei 61 paesi per i quali i dati sono disponibili hanno segnalato incrementi nei nuovi casi del 20% o superiori, con gli aumenti proporzionali più alti osservati in Kosovo (13 contro quattro nuovi casi; +225%), Guernsey (369 vs 180 nuovi casi; +105%) e Azerbaigian (535 vs 350 nuovi casi; +53%).

Il numero più alto di nuovi casi in valori assoluti è stato segnalato da Francia (341.136 nuovi casi; 524,5 nuovi casi per 100.000; -20%), Germania (201.105 nuovi casi; 241,8 nuovi casi ogni 100.000; +1%) e Italia (130.145 nuovi casi; 218,2 nuovi casi ogni 100.000; -34%).

Il numero di nuovi decessi settimanali nella regione è diminuito del 22% rispetto alla settimana precedente, con 2.853 nuovi decessi segnalati.

Il più alto numero di nuovi decessi è stato segnalato dalla Francia (686 nuovi decessi; 1,1 nuovi decessi decessi per 100 000; +27%), Italia (519 nuovi decessi; <1 nuovo decesso ogni 100.000; -23%), e Federazione Russa (389 nuovi decessi; <1 nuovo decesso per 100 000; +2%).

22 dicembre 2022
Ultimi articoli in Studi e Analisi
IlFarmacistaOnline.it
Quotidiano della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani: www.fofi.it
Direttore responsabile
Andrea Mandelli
Editore
Edizioni Health Communication srl
contatti
P.I. 08842011002
Riproduzione riservata.
Copyright 2010 © Health Communication Srl. Tutti i diritti sono riservati | P.I. 08842011002 | iscritta al ROC n. 14025 | Per la Uffici Commerciali Health Communication Srl
109944