Quotidiano della Federazione Ordini Farmacisti Italiani
Sabato 02 DICEMBRE 2023
Scienza e Farmaci
Segui ilFarmacistaOnline
Scienza e Farmaci
Covid, influenza e virus respiratorio sinciziale. Come proteggersi. Parte campagna Oms Europa
“Continuare a impegnarsi con le popolazioni vulnerabili per incoraggiare la diffusione dei vaccini contro il Covid-19 e l’influenza, nonché per attuare misure protettive e dissipare informazioni false” è l’appello lanciato ai Governi dall’Ufficio regionale per l’Europa dell’Oms. “Tenersi al sicuro da Covid-19, influenza e Rsv questo autunno e inverno. Proteggere vite umane. Rafforzare i sistemi sanitari” il claim della campagna
02 OTT -

È partita la campagna “Tenersi al sicuro da Covid-19, influenza e RSV questo autunno e inverno. Proteggere vite umane. Rafforzare i sistemi sanitari” lanciata dall’Ufficio regionale per l’Europa dell’Oms. Una campagna che andrà avanti fino alla fine del 2023.

La campagna, spiega una nota dell’Oms Europa, mira a evidenziare quanto sia fondamentale che le popolazioni vulnerabili si tengano aggiornate sulla vaccinazione contro il Covid-19 e ricevano anche un vaccino antinfluenzale quest’autunno/inverno. Inoltre è importante che ognuno adotti misure individuali per ridurre il rischio di infezione da virus respiratori. La campagna punta inoltre a condividere le migliori pratiche di campagne di protezione sanitaria di successo, compresa la vaccinazione, e altre iniziative in risposta alle infezioni da virus respiratori.

L’appello dell’Oms Europa alle popolazioni vulnerabili e al grande pubblico Gli anziani, le persone con patologie preesistenti e le donne incinte, ricorda l’Oms Europa, corrono un rischio maggiore di sviluppare malattie gravi dovute a Covid-19, influenza e altre malattie respiratorie e possono trarre grandi benefici dalla vaccinazione. Gli operatori sanitari in prima linea corrono un rischio maggiore di contrarre il Covid-19 e l’influenza a causa della natura del loro lavoro e dovrebbero essere tra i primi a vaccinarsi.

L’Oms Europa raccomanda inoltre che i bambini di età inferiore a 5 anni vengano vaccinati contro l’influenza poiché sono a maggior rischio di influenza grave o complicanze.

Che si tratti di Covid-19 o di influenza, i vaccini salvano vite umane. Rimangono il modo migliore per combattere queste malattie, prevenendo malattie gravi o morte. Oltre alla vaccinazione, ci sono altre cose che tutti possiamo fare per normalizzare la protezione e ridurre la trasmissione dei virus respiratori, ricorda ancora una nota dell’Oms Europa. È importante che ogni individuo misuri il proprio rischio in ogni fase e sostenga le misure quando e dove sono più importanti, come parte della propria routine quotidiana.

Queste misure includono: restare a casa in caso di malessere; lavarsi le mani regolarmente; coprire tosse e starnuti con un fazzoletto o con il gomito piegato e poi lavarsi le mani; portare quanta più aria fresca possibile in casa (quando si è all’interno, aprire finestre o porte quando possibile); indossare una maschera in spazi affollati, chiusi o scarsamente ventilati.

L’appello dell’Oms Europa ai Paesi Continuare a impegnarsi con le popolazioni vulnerabili per incoraggiare la diffusione dei vaccini contro il Covid-19 e l’influenza, nonché per attuare misure protettive e dissipare informazioni false.
Mantenere l’infrastruttura di prevenzione e risposta al Covid-19 e continuare a effettuare il monitoraggio, i test, la segnalazione e la sorveglianza integrata dei virus.
Considerare la somministrazione del vaccino antinfluenzale insieme al vaccino contro il COVID-19, quando possibile.

Lo scenario. Il Covid-19 rimane una minaccia e nuove varianti continuano ad emergere, sottolinea infine Oms Europa. Nei 53 Stati membri della Regione europea dell’Oms, il Covid-19 continua a causare infezioni, ricoveri e decessi.
È quindi probabile che il Covid-19, l’influenza e l’RSV circolino di nuovo contemporaneamente, quest’autunno e inverno: “Questo è preoccupante - conclude la nota - perché quando ciò accade aumenta il rischio per le popolazioni vulnerabili e i servizi sanitari potrebbero essere sotto pressione. Inoltre, la recente adozione di dosi di richiamo del vaccino anti-Covid-19 e del vaccino antinfluenzale tra le popolazioni vulnerabili varia considerevolmente nella regione ed è ancora bassa in modo preoccupante in molti paesi”.

02 ottobre 2023
Ultimi articoli in Scienza e Farmaci
<
IlFarmacistaOnline.it
Quotidiano della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani: www.fofi.it
Direttore responsabile
Andrea Mandelli
Editore
QS Edizioni srl
contatti
P.I. P.I. 12298601001
Riproduzione riservata.
Copyright 2022 © QS Edizioni srl Srl. Tutti i diritti sono riservati | P.I. 12298601001
117089