Quotidiano della Federazione Ordini Farmacisti Italiani
Venerdì 03 FEBBRAIO 2023
Governo e Parlamento
Segui ilFarmacistaOnline
Governo e Parlamento
Una strategia globale dell’UE in materia di salute per migliorare la sicurezza sanitaria mondiale e garantire a tutti una migliore salute
Migliorare la salute e il benessere delle persone lungo tutto l'arco della vita; rafforzare i sistemi sanitari e promuovere la copertura sanitaria universale; prevenire e combattere le minacce sanitarie, e quindi anche le pandemie, con un approccio "One Health". Questi i tre obbietivi del documento
approvato il 30 novembre scorso dalla Commissione UE. La nuova strategia globale in materia di salute offre un quadro per le politiche sanitarie dell'UE fino al 2030. IL DOCUMENTO.
05 DIC -

Lo scorso 30 novembre Commissione Europea ha adottato una nuova strategia globale dell'UE in materia di salute per migliorare la sicurezza sanitaria mondiale e garantire a tutti una migliore salute in un mondo che cambia. Con questa strategia l'UE assume un ruolo guida di primo piano e rafforza le proprie responsabilità in materia per affrontare i principali problemi e combattere con determinazione le disuguaglianze in ambito sanitario a livello mondiale: un programma in materia di salute globale da portare a termine e la lotta contro le minacce per la salute nell'era delle pandemie.

La strategia considera la salute mondiale un pilastro fondamentale della politica estera dell'UE, un settore essenziale dal punto di vista geopolitico e di importanza cruciale per l'autonomia strategica dell'UE. Promuove partenariati sostenibili e significativi tra pari sulla base del Global Gateway.

In quanto dimensione esterna dell'Unione europea della salute, la strategia è concepita per orientare l'azione dell'UE al fine di garantire una migliore preparazione e risposta alle minacce per la salute senza soluzione di continuità.

Un nuovo approccio per affrontare i problemi mondiali

La strategia propone tre priorità fondamentali correlate tra loro per affrontare i problemi sanitari mondiali:

  • migliorare la salute e il benessere delle persone lungo tutto l'arco della vita;
  • rafforzare i sistemi sanitari e promuovere la copertura sanitaria universale;
  • prevenire e combattere le minacce sanitarie, e quindi anche le pandemie, con un approccio "One Health".

La strategia mira a recuperare il terreno perduto per raggiungere gli obiettivi universali in materia di salute nel quadro degli obiettivi di sviluppo sostenibile per il 2030. A tal fine, la strategia riorienta la nostra azione verso il conseguimento di una copertura sanitaria universale, il rafforzamento dell'assistenza sanitaria di base e la lotta contro le cause profonde dei problemi di salute, come la povertà e le disuguaglianze sociali. La strategia sottolinea l'importanza di affrontare importanti fattori che sono alla base dei problemi di salute come i cambiamenti climatici e il degrado ambientale, la sicurezza alimentare, i conflitti e altre crisi umanitarie. Per questo motivo la strategia introduce un solido approccio "salute in tutte le politiche" per far sì che un'ampia gamma di politiche possa effettivamente contribuire agli obiettivi in materia di salute. Individua tre fattori chiave per migliorare la salute, vale a dire la digitalizzazione, la ricerca e professionisti specializzati in azioni concrete per progredire a livello mondiale in questi settori.

La strategia mira inoltre a migliorare la sicurezza sanitaria mondiale tutelando i cittadini dalle minacce intensificando la prevenzione, la preparazione e la capacità di risposta, nonché l'individuazione precoce dei problemi. Le minacce possono essere di natura chimica, biologica, nucleare o consistere in pandemie o nella resistenza antimicrobica che uccide senza far rumore. La strategia suggerisce un'ampia gamma di azioni per far fronte a tali minacce:

  • un accesso più equo ai vaccini e alle cure mediche rafforzando i sistemi farmaceutici locali e la capacità di produzione;
  • norme internazionali solide e vincolanti in materia di pandemie;
  • una sorveglianza più rigorosa e l'individuazione degli agenti patogeni;
  • un approccio globale che affronti tutte le correlazioni esistenti tra l'ambiente, la salute animale/vegetale e la salute umana ("approccio One Health").

Nel momento in cui sta emergendo un nuovo ordine sanitario a livello mondiale la strategia getta le basi affinché l'UE contribuisca a definirlo impegnandosi a fondo, in maniera strategica, assertiva ed efficace.

  • Sostiene il nuovo tipo di solida governance globale di cui il mondo ha bisogno in un contesto geopolitico complesso. In essa rientrano un'OMS più forte, più efficace e responsabile, che sia al centro del sistema multilaterale e che venga finanziata in modo sostenibile. Un'OMS che si avvalga della cooperazione approfondita nell'ambito del G7 e del G20 e con altri partner globali, regionali e bilaterali.
  • Amplia i partenariati internazionali dell'UE in materia di salute come parte della strategia Global Gateway, sulla base della cotitolarità e della corresponsabilità dei nostri partner. Migliorare la loro sovranità sanitaria garantirà una maggiore resilienza e autonomia e ci consentirà di concentrarci su coloro che ne hanno più bisogno e laddove il nostro impatto può essere maggiore. Ci impegneremo inoltre a perseguire i partenariati con le economie avanzate.
  • Incentiva l'approccio Team Europa per esprimerci con una voce che sia realmente unica e potente e garantisce uno stretto coordinamento con gli Stati membri, in modo che l'azione politica e i mezzi finanziari siano strettamente legati alle nuove priorità.
  • Promuove un finanziamento più efficace mediante finanziamenti innovativi, la messa in comune di risorse a livello internazionale e coinvestimenti da parte dei paesi partner e altri attori, come il settore privato. Insieme, l'UE e i suoi Stati membri sono tra i maggiori finanziatori della sanità globale al mondo e la strategia renderà ancora più incisivo questo importante contributo finanziario alla salute mondiale con un'analisi e un monitoraggio più rigorosi dell'impatto.

Contesto
La nuova strategia globale dell'UE in materia di salute offre un quadro per le politiche sanitarie dell'UE fino al 2030. Stabilisce le priorità politiche e i principi guida per plasmare la salute a livello mondiale e individua linee d'azione concrete. Illustra ciò che la Commissione intende fare e ciò che invita gli Stati membri a fare, ciascuno nell'ambito delle proprie competenze e ruoli istituzionali.

La strategia si basa sui contributi ricevuti nel corso di un'ampia consultazione pubblica, tra cui figurano i contributi degli Stati membri dell'UE, comprese le presidenze del Consiglio, il Parlamento europeo, la società civile e la strategia sanitaria alternativa della società civile del 2020, e di altri importanti portatori di interessi chiave in Europa e nel resto del mondo. La strategia è pubblicata parallelamente alla prima relazione sullo stato di preparazione sanitaria.

05 dicembre 2022
Ultimi articoli in Governo e Parlamento
IlFarmacistaOnline.it
Quotidiano della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani: www.fofi.it
Direttore responsabile
Andrea Mandelli
Editore
Edizioni Health Communication srl
contatti
P.I. 08842011002
Riproduzione riservata.
Copyright 2010 © Health Communication Srl. Tutti i diritti sono riservati | P.I. 08842011002 | iscritta al ROC n. 14025 | Per la Uffici Commerciali Health Communication Srl
109531