Quotidiano della Federazione Ordini Farmacisti Italiani
Lunedì 03 OTTOBRE 2022
Studi e Analisi
Segui ilFarmacistaOnline
Studi e Analisi
I giovani europei in media lasciano la casa di famiglia a 26,5 anni. Gli Italiani non prima dei 30
Lo rileva una recente indagine di Eurostat che rileva come l’Italia sia tra i Paesi con l’età più elevata con una media di 29,9 anni che sale a 30,9 per i maschi. Gli altri Paesi in situazioni simili sono Portogallo (33,6 anni), Croazia (33,3 anni), Slovacchia (30,9 anni), Grecia (30,7 anni) e Bulgaria (30,3 anni). Al contrario, Svezia (19,0 anni), Finlandia (21,2 anni), Danimarca (21,3 anni) ed Estonia (22,7 anni) hanno registrato l'età media più bassa, tutte sotto i 23 anni.
07 SET -

Nel 2021, in tutta l' UE , i giovani hanno lasciato la famiglia dei genitori in media all'età di 26,5 anni. Tuttavia, questa media varia tra i diversi Stati membri dell'UE .

Le età medie più anziane, tutte a 30 anni o più, sono state registrate in Portogallo (33,6 anni), Croazia (33,3 anni), Slovacchia (30,9 anni), Grecia (30,7 anni) e Bulgaria (30,3 anni). Al contrario, Svezia (19,0 anni), Finlandia (21,2 anni), Danimarca (21,3 anni) ed Estonia (22,7 anni) hanno registrato l'età media più bassa, tutte sotto i 23 anni.

In Italia i dati indicano una media di 29,9 anni che sale però a 30,9 per i maschi (le donne lasciano casa poco prima con una media di 29,8 anni.

Nella maggior parte dei paesi del nord e dell'ovest, i giovani lasciano la casa dei genitori in media tra i vent'anni, mentre nei paesi del sud e dell'est l'età media era tra la fine dei venti e l'inizio dei trenta.



Gli uomini se ne vanno  più tardi delle donne
Nell'UE, in media, i maschi hanno lasciato la famiglia dei genitori all'età di 27,4 anni e le femmine a 25,5 anni nel 2021. Questa tendenza è stata osservata in tutti i paesi, ovvero le giovani donne hanno lasciato la casa dei genitori famiglia in media prima dei giovani uomini.

Gli uomini hanno lasciato la casa dei genitori, in media, dopo i 30 anni in 11 paesi dell'UE (Croazia, Portogallo, Slovacchia, Bulgaria, Grecia, Slovenia, Italia, Malta, Spagna, Romania e Polonia), mentre è il caso delle donne solo 2 paesi (Portogallo e Croazia).

Il divario di genere più ampio è stato riscontrato in Romania, dove i giovani maschi sono partiti a 30,3 anni e le femmine a 25,6 anni (divario di genere di 4,7 anni), seguita dalla Bulgaria (divario di 3,5 anni), con i maschi che si sono trasferiti a 32,0 anni e le femmine a 28,5 anni. 

Al contrario, Svezia, Danimarca e Irlanda hanno registrato i divari più ridotti tra i giovani maschi e le femmine che lasciano la casa dei genitori: rispettivamente 0,4, 0,5 e 0,9 anni. 

Il divario di genere è stato più pronunciato nei paesi in cui i giovani hanno lasciato la casa dei genitori più tardi e meno evidente nei paesi in cui sono partiti prima.

07 settembre 2022
Ultimi articoli in Studi e Analisi
IlFarmacistaOnline.it
Quotidiano della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani: www.fofi.it
Direttore responsabile
Andrea Mandelli
Editore
Edizioni Health Communication srl
contatti
P.I. 08842011002
Riproduzione riservata.
Copyright 2010 © Health Communication Srl. Tutti i diritti sono riservati | P.I. 08842011002 | iscritta al ROC n. 14025 | Per la Uffici Commerciali Health Communication Srl
107027