Quotidiano della Federazione Ordini Farmacisti Italiani
Giovedì 09 LUGLIO 2020
Scienza e Farmaci
Segui ilFarmacistaOnline
Scienza e Farmaci
Coronavirus. Le nuove indicazioni a tutti i farmacisti per svolgere al meglio e in sicurezza il loro lavoro. La Fofi chiede comunque che si passi al servizio a “battenti chiusi” come nei turni nelle ore notturne 
Dall'accesso ai locali ai sistemi di protezione e dispositivi di protezione individuale, dalla disinfezione di ambienti e superfici ai servizi erogati in farmacia. La Federazione dell'ordine dei farmacisti aggiorna le sue indicazioni sul corretto svolgimento del servizio in farmacia in queste settimane di emergenza, per garantire la sicurezza di operatori e cittadini. Ma la Fofi  ha comunque chiesto al Presidente del Consiglio, al Ministro della Salute e al capo del Dipartimento della Protezione Civile un provvedimento che autorizzi lo svolgimento a battenti chiusi del servizio farmaceutico da parte delle farmacie aperte al pubblico. Una richiesta già accolta dalla Lombardia e dal Piemonte.
10 MAR - "Il contagio di alcuni farmacisti impegnati nel servizio, nonché la mancanza di dispositivi di protezione individuale, che non sono stati forniti dai soggetti preposti né sono reperibili sul mercato, rendono necessaria, doverosa e indifferibile l'adozione di un provvedimento specifico volto ad assicurare lo svolgimento a battenti chiusi del servizio farmaceutico da parte delle farmacie aperte al pubblico". è quanto ha scritto oggi in una lettera inviata al Presidente del Consiglio, al Ministro della Salute e al capo del Dipartimento della Protezione Civile, il presidente della Fofi Andrea Mandelli.
 
"Tale richiesta - si legge nella lettera - rappresenta le numerose e pressanti istanze pervenute alla Federazione degli Ordini dai farmacisti italiani di tutto il territorio nazionale, che lamentano la completa assenza da parte del Governo e delle Autorità preposte dell'adozione di misure mirate ad assicurare la protezione sanitaria individuale, a garanzia della continuità del servizio e della tutela della salute dei cittadini".
 
Stessa richiesta è stata rivolta sempre da Mandelli, ma in qualità di presidente dell'Ordine provinciale dei farmacisti di Milano, Lodi, Monza e Brianza alla Regione Lombardia che ha già dato il suo assenso (vedi risposta della regione). La possibilità di ricorre alla modalità "battenti chiusi" è stata prevista anche dal Piemonte.
 
In attesa di una risposta dalla autorità la Fofi ha comunque stilato un vero e proprio vademecum per i farmacisti per la gestione corretta e sicura del servizio farmaceutico.
 
Le indicazioni spaziano dal come accedere in maniera corretta nelle farmacie a quali misure protettive sono sempre necessarie e opportune da adottare, da come pulire gli ambienti e superfici a come erogare in sicurezza il servizio ai cittadini. 
 
Queste alcune delle modalità attuative suggerite dalla Fofi (vedi qui la circolare integrale):
 
1. Consentire l’accesso ai locali della farmacia ad un numero massimo di utenti pari al numero delle postazioni attive al banco.
2. L’accesso degli utenti, sul numero massimo previsto al punto 1, può essere regolato con la temporanea chiusura della porta d’ingresso.
3. Al fine di disciplinare l’accesso ai locali della farmacia, si suggerisce il rilascio di un tagliando numerato progressivamente.
4. Garantire una distanza minima di almeno un metro sia tra i pazienti presenti sia tra questi ultimi e i farmacisti al banco sia tra gli operatori al banco.
5. Dare priorità di accesso agli utenti anziani, diversamente abili e a donne in gravidanza.
 
Sistemi di protezione e dispositivi di protezione individuale
Al fine di proteggere i farmacisti e i loro collaboratori che operano a distanza ravvicinata con il pubblico, si suggerisce "l’utilizzo di pannelli di protezione trasparente che possono essere installati per ciascuna postazione di lavoro". Quanto invece alle misure di protezione di tipo collettivo, viene trasmesso un documento, elaborato con il supporto di un Gruppo di studio, coordinato da Roberto Lombardi (Dipartimento innovazioni tecnologiche e sicurezza degli impianti, prodotti e insediamenti antropici - Inail), con il quale vengono fornite ai farmacisti alcune indicazioni tecniche in materia.
 
Disinfezione dei locali e delle superfici, areazione degli ambienti
Viene raccomandato di effettuare una pulizia accurata degli ambienti (in particolare, del banco e dell’area prospiciente ad esso) con disinfettanti a base di alcol o cloro. Si raccomanda inoltre di lavarsi con cura le mani con frequenza ravvicinata e arieggiare il più possibile gli ambienti.
 
Servizi erogati dalle farmacie
Per quanto attiene ai servizi erogati dalle farmacie ai sensi della L. 69/2009, la Federazione suggerisce, in linea generale, di sospenderli o di garantirli solo nei casi di effettiva necessità ed urgenza. Comunque," in tali casi, si consiglia vivamente l’utilizzo di guanti e di dispositivi di protezione (mascherine)".
10 marzo 2020
Ultimi articoli in Scienza e Farmaci
iPiùLetti [ultimi 7 giorni]
IlFarmacistaOnline.it
Quotidiano della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani: www.fofi.it
Direttore responsabile
Andrea Mandelli
Editore
Edizioni Health Communication srl
contatti
P.I. 08842011002
Riproduzione riservata.
Copyright 2010 © Health Communication Srl. Tutti i diritti sono riservati | P.I. 08842011002 | iscritta al ROC n. 14025 | Per la Uffici Commerciali Health Communication Srl
82369