Quotidiano della Federazione Ordini Farmacisti Italiani
Giovedì 23 MAGGIO 2019
Scienza e Farmaci
Segui ilFarmacistaOnline
Scienza e Farmaci
Adottare un bambino, i consigli dei pediatri americani
I bambini adottati richiedono una speciale valutazione medica. Molto spesso, infatti, non è possibile ricostruirne la storia clinica, sia da un punto di vista anamestico, sia psicologico. L’American Academy of Pediatrics ha redatto delle nuove linee guida che individuano i temi da approfindire nel rapporto medico-genitori adottivi
07 MAG - (Reuters Health) – I bambini adottati, a livello domestico o internazionale, presentano esigenze sanitarie uniche che dovrebbero essere valutate il prima possibile. A questo riguardo si è espresso l’American Academy of Pediatrics con nuove linee guida.

Secondo i redattori delle nuove indicazioni, gli operatori sanitari dovrebbero svolgere un ruolo significativo nel processo di adozione. “La storia medica dei bambini adottati è spesso incompleta ed essi potrebbero aver subito traumi nel corso della loro vita. Pertanto, in caso di problematiche fisiche, mentali o comportamentali, l’esame medico è più complesso”, osserva Veronnie Faye Jones dell’Università di Louisville nel Kentucky, autrice principale delle linee guida dell’America Academy of Pediatrics.“Negli ultimi anni abbiamo acquisito maggiori conoscenze sugli effetti provocati da un trauma passato, in particolare sullo sviluppo cerebrale. Dovremmo ricordare alle famiglie che siamo qui per aiutarle in questo percorso”.

Le nuove linee guida
Nella nuova guida, Jones e la co-autrice Elaine Schulte del Children’s Hospital di Montefiore di New York hanno delineato le tendenze dell’adozione domestica e internazionale. Hanno anche esaminato le componenti di valutazione dello stato di salute: la visita precedente all’adozione, la prima revisione della storia medica, i primi esami fisici e i problemi di salute cronici.

“Sebbene i numeri delle adozioni internazionali siano diminuiti, si è verificato un aumento del numero di casi complessi dal punto di vista medico”, osserva Susan Friedman, direttrice del Programma di salute per l’adozione internazionale presso il Children’s Hospital di Philadelphia ,“Procedere senza che i registri siano revisionati da uno specialista in adozione internazionale è pericoloso. Le cure mediche effettuate in modo frammentario possono essere interpretate erroneamente”. Una valutazione medica completa può confermare o chiarire le diagnosi mediche, compresi problemi di salute orale, problemi dello sviluppo e del comportamento.

Un percorso sanitario delicato
I bambini potrebbero aver affrontato esperienze traumatiche – povertà, un’inadeguata assistenza pre-natale, malnutrizione, esposizione a droghe o alcol o abuso – che devono essere affrontate.

La guida mette in evidenza l’importanza della sensibilità nel processo di cure. Gli operatori sanitari e i genitori dovrebbero procedere lentamente, rispettosi delle esigenze del bambino e rassicurarlo durante tutto il processo. L’esame medico può anche essere l’occasione di affrontare eventuali problemi di adattamento, collera, aggressività, i disturbi del sonno ed eventuali problemi alimentari che potrebbero risultare dalla transizione. Si potrebbero mettere a punto strategie per promuovere attaccamenti forti e sani in risposta alla necessità di sicurezza, cibo e riposo del bambino.

“In alcuni casi persino i bambini adottati attraverso affidamento domestico e residenti nella casa adottiva da mesi o anni non hanno mai ricevuto una valutazione sanitaria completa, sebbene la famiglia adottiva sia a conoscenza dei problemi di salute del bambino”, dice Moira Szilagyi ,dell’Università della California. “Adottare un bambino è un impegno che cambia la vita del bambino e della famiglia. Gli specialisti sanitari in adozione e affidamento possono aiutare i genitori a comprendere la portata delle esperienze passate dei loro figli, in che modo possano influire sui problemi di salute presenti e futuri e su come potrebbero aiutarli al meglio a raggiungere il massimo potenziale e procedere”.

Fonte: Pediatrics, 2019

Carolyn Crist

(Versione italiana per Quotidiano Sanità/Nutri & Previeni)
07 maggio 2019
Ultimi articoli in Scienza e Farmaci
iPiùLetti [ultimi 7 giorni]
IlFarmacistaOnline.it
Quotidiano della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani: www.fofi.it
Direttore responsabile
Andrea Mandelli
Direttore editoriale
Cesare Fassari
Editore
Edizioni Health Communication srl
contatti
P.I. 08842011002
Riproduzione riservata.
Copyright 2010 © Health Communication Srl. Tutti i diritti sono riservati | P.I. 08842011002 | iscritta al ROC n. 14025 | Per la Uffici Commerciali Health Communication Srl
73734