Quotidiano della Federazione Ordini Farmacisti Italiani
Giovedì 23 MAGGIO 2019
Scienza e Farmaci
Segui ilFarmacistaOnline
Scienza e Farmaci
Malaria. Al via in Malawi la prima sperimentazione su larga scala del vaccino
Il RTS, S, o Mosquirix´, è il primo e unico vaccino finora, che ha dimostrato di poter "ridurre significativamente" la malaria nei bambini. Negli studi clinici ha avuto successo in circa quattro casi su 10. Il vaccino sarà introdotto anche in Ghana e Kenya nelle prossime settimane. Obiettivo raggiungere circa 360.000 bambini all'anno nei tre paesi.
23 APR - Al via in Malawi una campagna su vasta scala per testare un vaccino sperimentale di ultima generazione contro la malaria destinato a proteggere i bambini sotto i due anni di vita, i soggetti più a rischio. È la prima volta che il `Rts,s´ o `Mosquirix´, questo il nome del vaccino più avanzato nella lotta alla malaria, viene inoculato su un numero così importante di piccoli, dopo una prima fase dagli esiti promettenti su scala ridotta.
 
La malattia rimane tra i principali assassini del mondo, con un bambino che muore ogni due minuti. La maggior parte delle vittime sono in Africa, dove ogni anno muoiono più di 250.000 bambini.
 
Noto ufficialmente come vaccino RTS, S, il vaccino sarà introdotto anche in Ghana e Kenya nelle prossime settimane. "Abbiamo visto enormi guadagni da zanzariere e altre misure per controllare la malaria, ma i progressi si sono fermati e addirittura invertiti in alcune aree", ha dichiarato il direttore generale dell'OMS, Tedros Adhanom Ghebreysus.
 
“Abbiamo bisogno però di nuove soluzioni per riportare la malaria sulla giusta strada e questo vaccino ci offre uno strumento promettente per arrivarci", ha aggiunto. "Il vaccino contro la malaria ha il potenziale per salvare decine di migliaia di vite".
 
RTS, S, è il primo e unico vaccino finora, che ha dimostrato di poter "ridurre significativamente" la malaria nei bambini fino ad ora, durante gli studi clinici. Ha avuto successo in circa quattro casi su 10, compresi tre casi su 10, in cui la malattia era ad uno stadio pericoloso per la vita del giovane paziente.
 
Il direttore regionale dell'OMS per l'Africa, il dott. Matshidiso Moeti, ha dichiarato che la malaria è "una costante minaccia. Conosciamo il potere dei vaccini per prevenire le malattie killer e raggiungere i bambini, compresi quelli che potrebbero non avere accesso immediato ai medici”.
 
Il programma pilota è frutto di una collaborazione tra l'ONU e i ministeri della salute in Ghana, Kenya e Malawi e una serie di altri partner nazionali e internazionali, tra cui PATH, un'organizzazione senza scopo di lucro, e GSK, lo sviluppatore e produttore di vaccini, che sta donando fino a 10 milioni di dosi per questo progetto pilota.

Il vaccino contro la malaria punta a raggiungere circa 360.000 bambini all'anno nei tre paesi. Il dott. Seth Berkley, amministratore delegato dell'alleanza mondiale per il vaccino del settore pubblico e privato, Gavi, ha affermato che la malaria continua ad essere "uno dei più grandi assassini di bambini in tutto il mondo".
 
23 aprile 2019
Ultimi articoli in Scienza e Farmaci
iPiùLetti [ultimi 7 giorni]
IlFarmacistaOnline.it
Quotidiano della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani: www.fofi.it
Direttore responsabile
Andrea Mandelli
Direttore editoriale
Cesare Fassari
Editore
Edizioni Health Communication srl
contatti
P.I. 08842011002
Riproduzione riservata.
Copyright 2010 © Health Communication Srl. Tutti i diritti sono riservati | P.I. 08842011002 | iscritta al ROC n. 14025 | Per la Uffici Commerciali Health Communication Srl
73365