Quotidiano della Federazione Ordini Farmacisti Italiani
Lunedì 27 GIUGNO 2022
Scienza e Farmaci
Segui ilFarmacistaOnline
Scienza e Farmaci
Alzheimer e demenza a insorgenza precoce con corpi di Lewy: caratteristiche distintive
Un gruppo di ricercatori del  Singapore General Hospital, ha rilevato caratteristiche cliniche  che possono aiutare nella diagnosi differenziale tra  demenza a insorgenza precoce con corpi di Lewy e malattia di Alzheimer.
26 MAG -

(Reuters Health) – La demenza a insorgenza precoce con corpi di Lewy (DLB) è spesso diagnosticata in maniera errata come malattia di Alzheimer (AD), ma esistono chiare caratteristiche distintive della DLB a insorgenza precoce che possono aiutare nella diagnosi differenziale.

Simon Kang Seng Ting e colleghi, del Singapore General Hospital, hanno indagato sulle caratteristiche cliniche di 32 pazienti con DLB a insorgenza precoce, 147 DLB a insorgenza tardiva e 363 con demenza da malattia di Alzheimer a insorgenza precoce.

La DLB a insorgenza precoce è stata clinicamente diagnosticata in maniera errata in 16 dei 32 pazienti (50%).

Rispetto ai pazienti con malattia di Alzheimer a insorgenza precoce, quelli con DLB a insorgenza precoce presentavano più caratteristiche psicotiche (allucinazioni), fluttuazioni cognitive, cambiamenti motori (lentezza) e apatia.

Nella demenza a insorgenza precoce con corpi di Lewy i ricercatori hanno evidenziato una predominanza di caratteristiche motorie, prevalenti su quelle neuropsichiatriche, e il deterioramento motorio spesso precedeva i sintomi cognitivi e comportamentali.

“Ciò ha importanti implicazioni, poiché suggerisce che un approfondito esame motorio è fondamentale quando si valuta la demenza a insorgenza precoce”, scrive il team di ricerca.

I ricercatori, inoltre, hanno osservato che le caratteristiche cliniche della DLB a insorgenza precoce sono in linea con quelle esposte nei criteri del DLB Consortium del 2017 e con quelle della DLB prodromica descritti altrove. Allucinazioni visive e parkinsonismo sono le caratteristiche chiave dei criteri del Consortium, mentre l’apatia è una caratteristica secondaria.

Un focus su rallentamento motorio, allucinazione e sequenza temporale dei cambiamenti motori rispetto a quelli cognitivi o comportamentali – concludono i ricercatori – può migliorare la capacità di distinguere la DLB a insorgenza precoce dalla malattia di Alzheimer a insorgenza precoce.

Fonte: JAMA Neurology

Staff Reuters

(Versione Italiana Quotidiano Sanità/Popular Science)

26 maggio 2022
Ultimi articoli in Scienza e Farmaci
iPiùLetti [ultimi 7 giorni]
IlFarmacistaOnline.it
Quotidiano della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani: www.fofi.it
Direttore responsabile
Andrea Mandelli
Editore
Edizioni Health Communication srl
contatti
P.I. 08842011002
Riproduzione riservata.
Copyright 2010 © Health Communication Srl. Tutti i diritti sono riservati | P.I. 08842011002 | iscritta al ROC n. 14025 | Per la Uffici Commerciali Health Communication Srl
105082