Quotidiano della Federazione Ordini Farmacisti Italiani
Mercoledì 08 DICEMBRE 2021
Scienza e Farmaci
Segui ilFarmacistaOnline
Scienza e Farmaci
Oms annuncia il primo accordo di licenza mondiale per tecnologia Covid. È un test diagnostico per anticorpi sierologici
L'accordo copre tutti i relativi brevetti e il materiale biologico necessario per la fabbricazione del test. I test sono semplici da usare e adatti a tutti gli ambienti con un'infrastruttura di laboratorio di base, come quelli che si trovano nelle aree rurali dei paesi a basso e medio reddito. L’ACCORDO DI LICENZA.
23 NOV - Sotto gli auspici del COVID-19 Technology Access Pool (C-TAP) dell'OMS, il Medicines Patent Pool ha firmato oggi una licenza mondiale con il Consiglio nazionale delle ricerche spagnolo (CSIC) per un test diagnostico per anticorpi sierologici COVID-19. Il test diagnostico verifica efficacemente la presenza di anticorpi anti-SARS-CoV-2 sviluppati in risposta a un'infezione da COVID-19 o a un vaccino.
 
Si tratta del primo accordo al mondo che prevede il libero accesso a una tecnologia sanitaria collegata al Covid.
 
Lo scopo della licenza è facilitare la rapida produzione e commercializzazione del test sierologico COVID-19 di CSIC in tutto il mondo. L'accordo copre tutti i relativi brevetti e il materiale biologico necessario per la fabbricazione del test. CSIC fornirà tutto il know-how a MPP e/o ai potenziali licenziatari, nonché la formazione necessaria per il suo utilizzo. La licenza sarà esente da royalty per i paesi a basso e medio reddito e rimarrà valida fino alla data di scadenza dell'ultimo brevetto.
 
"Questa licenza è una testimonianza di ciò che possiamo ottenere mettendo le persone al centro dei nostri sforzi globali e multilaterali", ha affermato Carlos Alvarado Quesada, Presidente del Costa Rica, il paese fondatore di C-TAP, che ha aggiunto che l’accordo "dimostra che la solidarietà e l'accesso equo possono essere raggiunti e che vale la pena continuare a sostenere i principi di trasparenza, inclusività e non esclusività che il C-TAP difende. Il Costa Rica accoglie con favore la firma di questa licenza ed è convinto, oggi più che mai, che meccanismi come C-TAP possono aiutarci a superare la situazione attuale, pur essendo utili per future crisi sanitarie.Ringrazio il governo spagnolo e il CSIC, per aver fatto un passo avanti nella solidarietà e aver dato priorità alla salute come bene pubblico globale. "
 
"Lodo vivamente il CSIC, un istituto di ricerca pubblico, per il suo impegno per la solidarietà e per aver offerto l'accesso a livello mondiale alla loro tecnologia e know-how", ha affermato Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell'OMS.
"Questo – ha aggiunto - è il tipo di licenza aperta e trasparente di cui abbiamo bisogno per spostare l'ago sull'accesso durante e dopo la pandemia. Esorto gli sviluppatori di vaccini, trattamenti e diagnostica COVID-19 a seguire questo esempio e a invertire la rotta sulla pandemia e sul devastante iniquità globale che questa pandemia ha messo in luce".
 
"La nostra forte partnership con l'OMS e i partner C-TAP è stata essenziale per negoziare questa licenza e non vedo l'ora di continuare a collaborare, attingendo all'esperienza e alla guida dell'OMS in futuro", ha affermato Charles Gore, direttore esecutivo di MPP che ha sottolineato come "il modello di MPP possa funzionare con diverse tecnologie sanitarie e siamo entusiasti di firmare la nostra prima licenza di test C-TAP/MPP con CSIC."
 
Rosa Menéndez, presidente del CSIC, ha sottolineato quanto sia importante cercare soluzioni affinché le tecnologie legate alla pandemia di COVID-19 in particolare, e alla salute in generale, raggiungano tutti i paesi, compresi quelli più bisognosi. “In questo senso - ha aggiunto - vorremmo che questa azione del CSIC, di partecipare alle iniziative internazionali di MPP e dell'OMS, diventasse un esempio e un riferimento per altre organizzazioni di ricerca nel mondo”.
 
Questa tecnologia fino ad oggi ha portato a quattro diversi test, uno dei quali ha il potenziale per distinguere la risposta immunitaria degli individui infetti da COVID-19 dagli individui vaccinati. Ciò dovrebbe favorire ulteriori ricerche sul livello e sulla durata dell'immunità e sull'efficacia degli strumenti a nostra disposizione.
 
I test sono semplici da usare e adatti a tutti gli ambienti con un'infrastruttura di laboratorio di base, come quelli che si trovano nelle aree rurali dei paesi a basso e medio reddito. La lettura può essere teoricamente eseguita manualmente (ad occhio nudo confrontando il colore dei pozzetti con la cartella colori), ma si consiglia un lettore ELISA per una maggiore precisione dei risultati.
 
Cosa è il C-TAP
Lanciato nel 2020 dal direttore generale dell'OMS e dal presidente del Costa Rica e sostenuto da 44 Stati membri, C-TAP mira a facilitare l'accesso tempestivo, equo e conveniente ai prodotti sanitari COVID-19 aumentando la loro produzione e fornitura attraverso contratti di licenza non esclusivi. La piattaforma C-TAP fornisce uno sportello unico globale per gli sviluppatori di terapie, diagnostica, vaccini e altre tecnologie sanitarie prioritarie per il COVID-19 per condividere conoscenze e dati e concedere in licenza la loro proprietà intellettuale ad altri produttori attraverso iniziative volontarie, guidate dalla salute pubblica, licenze non esclusive e trasparenti.
 
Informazioni sul CSIC
Il Consiglio nazionale delle ricerche spagnolo (CSIC) è il più grande ente pubblico di ricerca in Spagna, il quarto in Europa e il settimo nel mondo. La ricerca al CSIC è strutturata in tre Aree Globali, Società, Vita e Materia, che coprono tutte le discipline della conoscenza umana, e viene svolta nei suoi 123 centri di ricerca distribuiti in tutta la Spagna. 
 
Cosa è il MPP
Il Medicines Patent Pool (MPP) è un'organizzazione sanitaria pubblica sostenuta dalle Nazioni Unite che lavora per aumentare l'accesso e facilitare lo sviluppo di farmaci salvavita per i paesi a basso e medio reddito. Attraverso il suo modello di business innovativo, MPP collabora con la società civile, i governi, le organizzazioni internazionali, l'industria, i gruppi di pazienti e altre parti interessate per dare priorità e concedere in licenza i farmaci necessari e unire la proprietà intellettuale per incoraggiare la produzione di generici e lo sviluppo di nuove formulazioni.
 
Ad oggi, MPP ha firmato accordi con dodici titolari di brevetti per tredici antiretrovirali HIV, una piattaforma tecnologica per l'HIV, tre antivirali ad azione diretta per l'epatite C, un trattamento per la tubercolosi, una tecnologia a lunga durata d'azione, due trattamenti antivirali orali sperimentali per COVID-19 e una Tecnologia degli anticorpi sierologici COVID-19. MPP è stata fondata da Unitaid, che continua ad essere il principale finanziatore di MPP. Il lavoro di MPP sull'accesso ai farmaci essenziali è finanziato anche dalla Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC). Le attività di MPP in COVID-19 sono intraprese con il sostegno finanziario del governo giapponese e dell'Agenzia svizzera per lo sviluppo e la cooperazione.
23 novembre 2021
Ultimi articoli in Scienza e Farmaci
iPiùLetti [ultimi 7 giorni]
IlFarmacistaOnline.it
Quotidiano della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani: www.fofi.it
Direttore responsabile
Andrea Mandelli
Editore
Edizioni Health Communication srl
contatti
P.I. 08842011002
Riproduzione riservata.
Copyright 2010 © Health Communication Srl. Tutti i diritti sono riservati | P.I. 08842011002 | iscritta al ROC n. 14025 | Per la Uffici Commerciali Health Communication Srl
100285