Quotidiano della Federazione Ordini Farmacisti Italiani
Venerdì 27 MAGGIO 2022
Regioni e Asl
Segui ilFarmacistaOnline
Regioni e ASL
Influenza. In Sardegna partono le vaccinazioni in farmacia e negli studi dei mmg
Recepiti gli accordi firmati a livello nazionale dalle associazioni rappresentative delle due categorie professionali. Per ogni somministrazione, la farmacia riceverà 6,16 euro (14 euro il costo dei vaccini per i cittadini non inclusi nella campagna vaccinale a carico del Ssn). I medici di famiglia riceveranno 6,16 euro a dose se vaccineranno fino al 30% dei loro assistiti, 9,5 euro se vaccineranno il 30-65%, 12,50 euro oltre il 65%. I DOCUMENTI
20 DIC - Al via, in Sardegna, la campagna vaccinale contro l’influenza nelle farmacie e degli studi dei medici di famiglia. Sono stati infatti recepiti a livello regionale i due accordi firmati dalle rispettive associazioni di categoria di farmacisti e medici a livello nazionale.

“Dobbiamo solo definire l’approvvigionamento, ma credo che già in questi giorni potremo essere operativi nelle prime 150 farmacie aderenti”, aveva spiegato negli scorsi giorni il presidente di Federfarma Sardegna Pierluigi Annis a Filodiretto, il notiziario di Federfarma. “Iniziamo il percorso delle vaccinazioni nell’ambito della farmacia dei servizi per essere pronti ad ampliare ulteriormente in futuro l’offerta dei servizi sanitari”.
 
Le  farmacie, come previsto dalla delibera approvata a fine novembre, riceveranno 90.000 dosi di vaccino antinfluenzale per i soggetti eleggibili alla vaccinazione a carico del SSN, individuati dalla circolare del Ministero della Salute relativa alla campagna vaccinale 2021- 2022. Per ogni somministrazione, che per questi cittadini è gratuita e a carico del Ssn, il farmacia riceverà 6,16 euro.
Le farmacie avranno poi a disposizione delle dosi da vendere ai cittadini che non rientrano nella campagna gratuita e che potranno acquistare il vaccino al costo di 14 euro. L'eventuale prestazione di inoculazione del vaccino da parte del farmacista è pari a 6,16 euro, sempre è a carico del cittadino.

Il farmacista dovrà registrare tutte le vaccinazioni effettuate sul sistema informativo dell'anagrafe vaccinale regionale - AVACS.

L’esecuzione del vaccino antinfluenzale dovrà avvenire in un’area interna alla farmacia ma separata dagli spazi destinati all’accoglienza dell’utenza e allo svolgimento delle attività ordinarie e opportunamente arieggiata, o in una zona esterna, seguendo appositi percorsi. È comunque possibile somministrare il vaccino a farmacia chiusa.

Per quanto riguarda i medici di medicina generale, l’accordo prevede tre fasce di retribuzione per somministrazione, prendendo come base un numero di pazienti a carico del medico pari a 1000. I medici di famiglia riceveranno 6,16 a dose se vaccineranno fino al 30% dei loro assistiti, 9,5 euro se vaccineranno tra il 30 e il 65%, 12,50 euro se supereranno la copertura del 65% degli assistiti.

Alla vaccinazione antinfluenzale potrà essere associata la vaccinazione antipneumococcica, per la quale il medico riceverà 6,16 euro a somministrazione.

Anche in questo caso i medici saranno venuto a registrare sul sistema informativo tutte le vaccinazioni effettuate.
20 dicembre 2021
Ultimi articoli in Regioni e ASL
iPiùLetti [ultimi 7 giorni]
IlFarmacistaOnline.it
Quotidiano della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani: www.fofi.it
Direttore responsabile
Andrea Mandelli
Editore
Edizioni Health Communication srl
contatti
P.I. 08842011002
Riproduzione riservata.
Copyright 2010 © Health Communication Srl. Tutti i diritti sono riservati | P.I. 08842011002 | iscritta al ROC n. 14025 | Per la Uffici Commerciali Health Communication Srl
101062