Venerdì 24 MARZO 2017
Scienza e Farmaci
I medici della “Federico II” di Napoli al top della classifica mondiale stilata da Expertscape

Indispensabile, secondo il Direttore Generale Giovanni Persico, dare la giusta visibilità ai professionisti e alle strutture che, nonostante le difficoltà nazionali e regionali, sostengono gli studiosi impegnati nella ricerca

30 GEN -Avete un problema di ipofisi e siete alla ricerca di un esperto di fama mondiale? Non c’è bisogno di andare troppo lontano, perché secondo il sito Expertscape (www.expertscape.com), il gruppo di esperti più quotato del pianeta si trova a Napoli, presso l’Università Federico II. Ed è una donna, Annamaria Colao, responsabile della UOC di endocrinologia, la numero uno al mondo in assoluto in questo campo, in compagnia, sempre ai posti alti di questa classifica, degli altri membri del suo gruppo: Rosario Pivonello, ricercatore, Renata Auriemma, contrattista di ricerca, Carolina di Somma, dirigente medico e Presidente di ‘Campus Salute’.
 
Ma le ‘gemme’ della “Federico II” non finiscono qui. Bernadette Biondi, responsabile dell’UOS di Endocrinologia cardiovascolare, è quinta nel mondo alla voce ‘ipotiroidismo’. Mentre nella sezione ‘ipertrofia ventricolare sinistra’, spicca al terzo posto assoluto nel mondo il nome di Giovanni de Simone, responsabile della UOC di Medicina d’Urgenza. E infine, per la sezione ecocardiografia-doppler, la “Federico II” conquista il nono posto della classifica mondiale e il secondo in Europa con Maurizio Galderisi, dirigente medico del DAI di Medicina Clinica.
Il riconoscimento ottenuto- sottolinea Giovanni Persico, Direttore generale dell’AOU “Federico II”- dimostra che i professionisti della nostra Azienda sono tra i numeri uno al mondo, in alcuni casi molto al di sopra di rinomate università straniere. È indispensabile dare meritata visibilità alle professionalità e alle strutture che, nonostante le molteplici difficoltà nazionali e regionali, sostengono gli studiosi che si impegnano costantemente nella ricerca, a favore della società civile”.
 
Expertscape è un sito pensato per i pazienti ma anche per i medici, nato con l’obiettivo di facilitare la ricerca di uno specialista di chiara fama in qualunque campo della medicina. Su Expertscape ci si va laddove serva una second opinion o comunque un parere qualificato su un problema di salute complesso.
I responsabili del sito tengono tuttavia a specificare che, nella loro valutazione, non entrano alcune delle caratteristiche che fanno di un medico, un grande medico, quali l’empatia, l’umanità, la capacità di comunicare con il paziente, ecc. Ma sottolineano anche che, in ultima analisi, la qualità principale che un grande medico deve avere è una sola: il sapere. Perché letteralmente ‘quello che il medico non sa, può ucciderti’.
 
La hall of fame dei maggior esperti mondiali è costruita dunque solo in base al numero e alla qualità delle pubblicazioni scientifiche; il che significa che non tutti gli esperti presenti in questa classifica esercitano effettivamente la professione medica; potrebbero al contrario occuparsi solo di ricerca di base. L’enorme database comprende il ranking mondiale o regionale di esperti relativo a ben 26mila argomenti di medicina specifici. Molti gli esperti italiani classificati ai primi posti di diverse voci del database.
 
Maria Rita Montebelli

30 gennaio 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA
articoli precedenti in Scienza e Farmaci
Cure "miracolose”. Dall’Aifa una guida per “distinguere la ricerca seria dai venditori di speranze”
Pubblicato il palmarès della ricerca mondiale. Sei italiani nella lista dei "top 400"
Colesterolo. Da ‘buono’ può diventare ‘cattivo’. Verso nuovi bersagli terapeutici
Parte il tour 2014 dell’Osservatorio itinerante del Settore chimico farmaceutico
Cefalee croniche. Trend in crescita tra gli adolescenti per l’abuso di antidolorifici