Quotidiano della Federazione Ordini Farmacisti Italiani
26 SETTEMBRE 2021
Lavoro e Professioni
Segui ilFarmacistaOnline
Lavoro e Professioni
Roberto Tobia sarà il nuovo presidente dei farmacisti europei e Maximin Liebl a capo della delegazione italiana
Tobia è l'attuale segretario nazionale di Federfarma e dal 2022 guiderà il Pharmaceutical Group of the European Union (PGEU) di cui fanno parte tutte le Federazioni degli Ordini dei farmacisti e le Associazioni nazionali delle farmacie europee. Liebl, membro del Comitato centrale Fofi, saràminvece a capo della delegazione italiana al Pgeu. La Fofi ricorda che "il prossimo anno vedrà numerosi interventi legislativi europei in ambito sanitario che interesseranno direttamente l’attività dei farmacisti e delle farmacie di comunità e che la presidenza italiana assume quindi un valore ancora maggiore".
12 MAG - Il segretario nazionale di Federfarma, Roberto Tobia, è stato eletto per il 2022 presidente del Pharmaceutical Group of the European Union (PGEU), il raggruppamento di cui fanno parte tutte le Federazioni degli Ordini dei farmacisti e le Associazioni nazionali delle farmacie europee.
 
È la prima volta che un rappresentante Federfarma ricopre questo incarico. I grandi cambiamenti che hanno interessato l’Unione Europea, a cominciare dalla Brexit, hanno creato la possibilità per l’Italia di accedere alla presidenza del PGEU, in anticipo rispetto alla rotazione prevista per la guida del gruppo che rappresenta i farmacisti a Bruxelles.
 
Alla vicepresidenza è stato eletto Raimund Podroschko vicepresidente dell’ Osterreichische Apothekerkammer (l’Ordine nazionale dei farmacisti austriaco) e presidente dell’Associazione austriaca dei farmacisti dipendenti. La Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani, cui spetta l’indicazione del candidato italiano alla presidenza del PGEU, aveva designato il dottor Tobia in riconoscimento del proficuo lavoro che ha svolto in sede europea in questi anni per la tutela dei farmacisti e delle farmacie e per l’evoluzione del loro ruolo nel sistema sanitario.
 
“Sono davvero felice di avere l'opportunità di rappresentare i farmacisti e le farmacie dell’Unione europea il prossimo anno e ringrazio il presidente della FOFI on. Andrea Mandelli e il presidente di Federfarma Marco Cossolo per aver supportato la mia candidatura. Un grazie anche a tutti i colleghi membri del PGEU per la fiducia dimostrata. Sono onorato di questa nomina e mi impegno a proseguire insieme nella proficua attività a difesa della professione e a tutela di tutti i farmacisti europei” afferma il neo-eletto Roberto Tobia. “La pandemia ha evidenziato i punti di forza e le criticità dei nostri sistemi sanitari e ha chiaramente dimostrato che la rete dei farmacisti di comunità, in prima linea contro il Covid-19 sin dall’inizio, è un pilastro forte e indispensabile, capace di grande efficienza in un complesso contesto emergenziale”.
 
“Il 2022 sarà un anno importante per la ripartenza e ci impegneremo a dare il nostro contributo alla realizzazione di una nuova strategia farmaceutica europea volta a migliorare la gestione delle emergenze come quella relativa all’indisponibilità dei farmaci. Al riguardo l’Italia ha partecipato ad un progetto pilota assieme a Spagna, Portogallo e Francia. In base a questa esperienza lavoreremo con l’obiettivo di estendere a tutte le farmacie europee un sistema di segnalazione omogeneo sull’intero territorio dell’Unione.”
 
“Ci impegneremo per realizzare progetti volti a valorizzare il ruolo dei farmacisti e delle farmacie europei ed a tutelare al meglio la salute dei cittadini. Intendiamo promuovere nuovi strumenti per incentivare l’uso dei farmaci equivalenti; vogliamo massimizzare le opportunità offerte da Next Generation Eu innescando un processo virtuoso che stimoli gli investimenti privati con il sostegno delle risorse stanziate dalla parte pubblica.”
 
“In questo anno, forti della capillarità che caratterizza la rete delle farmacie italiane e della professionalità dei farmacisti italiani, lavoreremo con l’obiettivo di promuovere un modello di farmacia capace di fornire una risposta concreta alla lotta alle disuguaglianze sanitarie. Le nostre farmacie sono infatti diffuse su tutto il territorio, comprese le aree più interne, dove anche se mancano i servizi essenziali, la farmacia è presente ed eroga prestazioni con gli stessi standard qualitativi di quelli fruibili nei grandi centri.”
 
“I tempi che stiamo vivendo, le sfide che abbiamo affrontato e che affronteremo richiedono grande impegno e costante attenzione alle esigenze della professione” conclude Roberto Tobia. “Vorrei concludere ricordando un illustre farmacista italiano che ha ricoperto questo ruolo prima di me, Giacomo Leopardi, grande protagonista del mondo della farmacia e della professione. Oltre ad essere stato presidente della FOFI e di Federfarma, è stato presidente del PGEU nel 1998 e ha rappresentato la nostra categoria al Parlamento Europeo dal 1994 al 1999. È stato e continua ad essere un punto di riferimento per tutti i farmacisti italiani, per l’impegno profuso nella tutela e nello sviluppo della nostra professione.”
 
“A nome di tutto il Consiglio di presidenza” aggiunge il presidente di Federfarma Marco Cossolo, “ringrazio il Comitato Centrale della FOFI per aver proposto il dottor Tobia per ricoprire questa importante carica”.
 
“Il Comitato centrale della FOFI augura buon lavoro al collega Roberto Tobia, segretario della Federfarma e vicepresidente dell’UTIFAR, che oggi è stato eletto presidente per l’anno 2022 del Pharmaceutical Group of the European Union (PGEU l’Assemblea generale). I migliori auguri di buon lavoro, e il ringraziamento per il lavoro svolto finora, vanno anche al dottor Maximin Liebl, membro del Comitato centrale della FOFI, che è stato nominato Capo della delegazione italiana al PGEU", sottolinea in una nota la Fofi.
 
La Fofi ricorda poi che "il prossimo anno vedrà numerosi interventi legislativi europei in ambito sanitario che interesseranno direttamente l’attività dei farmacisti e delle farmacie di comunità: la presidenza italiana assume quindi un valore ancora maggiore, e rende necessaria la massima collaborazione di tutte le rappresentanze professionali per rendere sempre più centrale l’opera del farmacista di comunità nella tutela della salute".  
12 maggio 2021
Ultimi articoli in Lavoro e Professioni
iPiùLetti [ultimi 7 giorni]
IlFarmacistaOnline.it
Quotidiano della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani: www.fofi.it
Direttore responsabile
Andrea Mandelli
Editore
Edizioni Health Communication srl
contatti
P.I. 08842011002
Riproduzione riservata.
Copyright 2010 © Health Communication Srl. Tutti i diritti sono riservati | P.I. 08842011002 | iscritta al ROC n. 14025 | Per la Uffici Commerciali Health Communication Srl
95463