Quotidiano della Federazione Ordini Farmacisti Italiani
Lunedì 08 MARZO 2021
Lavoro e Professioni
Segui ilFarmacistaOnline
Lavoro e Professioni
Covid. Il ruolo delle farmacie nella campagna vaccinale. Se ne parla sul Corriere della Sera e da Lucia Annunziata su Rai 3
Due servizi, uno a in Mezz'ora in più su Rai 3 e uno sul Corriere della Sera, hanno fatto il punto sul ruolo cruciale che le farmacie possono svolgere, nei piccoli comuni e nelle aree interne dele Paese, per accelerare la campagna di vaccinazione contro il Covid. Non solo in Italia, anche la Francia ed il Regno Unito hanno coinvolto questo canale. E, spesso, senza neanche prevedere la presenza del medico.
23 FEB - Le farmacia, specie quelle rurali presenti nei piccoli comuni e nelle aree interne dele Paese, possono svolgere un ruolo di straordinaria importanza. Se ne è parlato lo scorso 21 febbraio nel corso della trasmissione Mezz’ora in più su Rai Tre condotta da Lucia Annunziata.
 
In particolare, è stato sottolineato proprio come nelle aree interne del Paese viva ben il 23% della popolazione e qui il primo presidio del Servizio sanitario nazionale sul territorio è rappresentato proprio dalle farmacie. In tal senso, i cittadini intervistati si sono mostrati favorevoli alla possibilità, riconosciuta dalla Legge di Bilancio 2021, di somministrare i vaccini antiCovid-19 in farmacia anche da parte di farmacisti, come avviene in numerosi Paesi europei.
 
Ma in Italia la norma prevede che via sempre la supervisione del medico, questo, si commenta nel servizio anche se i farmacisti sono adeguatamente formati e dispongono di adrenalina per gestire le possibili reazioni. Un limite, quello della presenza del medico, che preoccupa per la possibile carenza di medici soprattutto nelle farmacie presenti in molti piccoli Comuni. 
 
A riprova che l'idea di far somministrare i vaccini direttamene dal farmacista, anche senza medico, non sia poi così campata in aria, il servizio di Rai 3 documenta l'esempio di una farmacia di Clane, un paese irlandese vicino Dublino, all'interno della quale, solo nel 2020, sono stati somministrati dai farmacisti 1.200 vaccini anti influenzali. E non solo in farmacia.
 
I farmacisti  di Clane hanno infatti somministrato vaccini anche nelle scuole, presso le case dei pazienti e addirittura nelle loro auto. Il tutto, senza la supervisione di un medico.
 
            
 
E a fare il punto su come si sono organizzato anche gli altri Paesi europei per le somministrazioni dei vaccini ci pensa un articolo del Corriere della Sera. Qui si è sottolineato come non solo nel Regno Unito, ma anche in Francia ci si prepara all'uso del canale delle farmacie per accelerare le operazioni di vaccinazione contro il Covid.
23 febbraio 2021
Ultimi articoli in Lavoro e Professioni
IlFarmacistaOnline.it
Quotidiano della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani: www.fofi.it
Direttore responsabile
Andrea Mandelli
Editore
Edizioni Health Communication srl
contatti
P.I. 08842011002
Riproduzione riservata.
Copyright 2010 © Health Communication Srl. Tutti i diritti sono riservati | P.I. 08842011002 | iscritta al ROC n. 14025 | Per la Uffici Commerciali Health Communication Srl
92796