Quotidiano della Federazione Ordini Farmacisti Italiani
Giovedì 23 NOVEMBRE 2017
Lavoro e Professioni
Segui ilFarmacistaOnline
Lavoro e Professioni
Farmacisti. Dal 2018 srà Jesus Aguilar Santamaria il nuovo presidente della Associazione farmaceutica della UE (Pgeu)
L'angloindiano Rajesh Patel passerà lo scettro allo spagnolo Jesus Aguilar Santamaria. “I sistemi sanitari europei sono classificati tra i migliori al mondo. Parte integrante di questa storia di successo è una rete di 160.000 farmacie di comunità che serve più di 46 milioni di persone che cercano consigli sulla salute”. ha detto il presidente eletto. Vice presidente sarà Kristiina Sepp, dall'Estonia. L'elezione ieri a Londra durante l'assemblea della Pgeu che rappresenta i 400mila farmacisti di comunità europei.
15 GIU - Sarà un 2018 a strisce rosse e gialle quello della Associazione farmaceutica dell'Unione Europea (Pgeu), il cui futuro presidente, lo spagnolo Jesus Aguilar Santamaria, è stato eletto durante l'Assemblea Generale della Pgeu che si è tenuta ieri a Londra. 
 
Laureato in farmacia all'Università Complutense di Madrid, dopo essere passato dal mondo dell'industria farmaceutica a quello della politica come presidente della Camera regionale della provincia autonoma di Castiglia e Leon, cui dal 2002 ha accostato il lavoro di farmacista di comunità, oggi Santamaria è il presidente del General Pharmaceutical Council of Spain, un'organizzazione professionale che rappresenta 22.000 farmacie e 70.000 farmacisti a livello nazionale e internazionale. 
 
Ad affiancare Santamaria nel suo ruolo di rappresentante dei 400 mila farmacisti di comunità di tutta l'Unione Europea (per l'Italia sono membri dell'Associaizone la Fofi e Federfarma), sarà Kristiina Sepp dall'Estonia, in qualità di vicepresidente del Pgeu per il 2018. Sepp, farmacista con oltre 14 anni di esperienza sul campo e nelle associazioni professionali, è già da tre anni un membro del comitato esecutivo del Pgeu.
 
“Vorremmo rassicurare che la qualità dei serivizi offerti, l'accesso alle cure e la sicurezza dei pazienti in nessun caso verranno messi a rischio da decisioni prese in seguito all'applicazione di altri programmi, e in particolari da eventuali problemi o preoccupazioni di natura economica - ha sottolineato Santamariadurante il suo discorso di accettazione - I sistemi sanitari europei sono costantemente classificati tra i migliori al mondo e sono riconosciuti per fornire servizi di assistenza sanitaria di elevata qualità e di facile accesso per i cittadini. Parte integrante di questa storia di successo è una rete di 160.000 farmacie di comunità che serve più di 46 milioni di persone che cercano consigli sulla salute. Il nostro posto nelle comunità, la professionalità e l'alta accessibilità sono i beni più grandi che dobbiamo preservare e costruire. L'Ue e gli Stati membri, negli ultimi anni, si sono spostati verso un programma che è guidato da obiettivi generali di promozione della crescita economica e sostenibilità fiscale. Come professionisti, abbiamo contribuito a questi obiettivi promuovendo l'uso razionale delle risorse, ad esempio incoraggiando l'utilizzo dei farmaci generici o rafforzando il nostro ruolo di consulenti per ciò che riguarda l'automedicazione, lo sviluppo di servizi professionali, e così via”. 
15 giugno 2017
Ultimi articoli in Lavoro e Professioni
iPiùLetti [ultimi 7 giorni]
IlFarmacistaOnline.it
Quotidiano della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani: www.fofi.it
Direttore responsabile
Andrea Mandelli
Direttore editoriale
Cesare Fassari
Editore
Edizioni Health Communication srl
contatti
P.I. 08842011002
Riproduzione riservata.
Copyright 2010 © Health Communication Srl. Tutti i diritti sono riservati | P.I. 08842011002 | iscritta al ROC n. 14025 | Per la Uffici Commerciali Health Communication Srl
444