Quotidiano della Federazione Ordini Farmacisti Italiani
26 SETTEMBRE 2021
Governo e Parlamento
Segui ilFarmacistaOnline
Governo e Parlamento
Covid. Cabine elettorali in ospedali e Rsa. Voto a domicilio per persone in quarantena e isolamento. La circolare del Ministero della Salute
In vista delle elezioni del 3-4 ottobre si prevede l'istituzione di ulteriori sezioni ospedaliere nelle strutture sanitarie che ospitano Reparti Covid con posti letto da 100 a 199 posti, che si aggiungono a quelli già previsti dalla normativa vigente nelle strutture sanitarie da 200 posti in poi. Per il voto nelle Rsa i componenti deputati alla raccolta dovranno essere muniti di green pass. Potranno poi essere istituiti seggi speciali per la raccolta voti degli elettori sottoposti a quarantena o isolamento per Covid. LA CIRCOLARE
03 SET - Pronta la circolare del Ministero della Salute che, in vita delle prossime elezioni del 3-4 ottobre, disciplina le modalità di voto anche per le persone ricoverate negli ospedali, residenti nelle Rsa, oltre che la raccolta voto domiciliare per tutti colori che si trovano in quarantena o isolamento fiduciario per positività o contatto stretto con persone risultate positive al Covid.
 
Il riferimento normativo è il decreto-legge17 agosto 2021, n. 117, con il quale sono state disciplinate le modalità operative, precauzionali e di sicurezza per la raccolta del voto nelle consultazioni elettorali dell’anno 2021. Si prevede l'istituzione di ulteriori sezioni ospedaliere nelle strutture sanitarie che ospitano Reparti Covid con posti letto da 100 a 199 posti, che si aggiungono a quelli già previsti dalla normativa vigente nelle strutture sanitarie da 200 posti in poi. Con lo stesso provvedimento normativo, è stato disposto che tali sezioni ospedaliere, tramite seggi speciali, possano provvedere alla raccolta del voto domiciliare per gli elettori sottoposti a trattamento domiciliare o in condizioni di quarantena o di isolamento fiduciario per Covid-19, nonché ricoverati presso le strutture sanitarie con Reparti Covid con meno di 100 posti letto.
 
Lo stesso decreto ha previsto inoltre che, nei comuni nei quali non sono ubicate strutture sanitarie che ospitano reparti Covid, possano essere istituiti, presso uno o più uffici elettorali di sezione di riferimento diversi dalle sezioni ospedaliere, seggi speciali. Questi seggi speciali provvedono alla raccolta del voto gli elettori sottoposti a trattamento domiciliare o in condizioni di quarantena o di isolamento fiduciario per Covid.
 
Per il voto all'interno delle Residenze sanitarie assistite, i componenti delle sezioni ospedaliere e dei seggi speciali deputati alla raccolta del voto devono essere muniti di “Certificazione verde Covid-19”. Le operazioni di voto dovranno essere il più rapide possibile e dovranno svolgersi all’interno di locali dedicati, sufficientemente ampi ai fini del mantenimento del distanziamento e dotati di adeguato ricambio d’aria.
03 settembre 2021
Ultimi articoli in Governo e Parlamento
iPiùLetti [ultimi 7 giorni]
IlFarmacistaOnline.it
Quotidiano della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani: www.fofi.it
Direttore responsabile
Andrea Mandelli
Editore
Edizioni Health Communication srl
contatti
P.I. 08842011002
Riproduzione riservata.
Copyright 2010 © Health Communication Srl. Tutti i diritti sono riservati | P.I. 08842011002 | iscritta al ROC n. 14025 | Per la Uffici Commerciali Health Communication Srl
97900