Quotidiano della Federazione Ordini Farmacisti Italiani
Sabato 07 DICEMBRE 2019
Governo e Parlamento
ATTENZIONE: Mancano soltanto 24 giorni alla fine del
triennio ECM 2017-2019. Clicca qui per saperne di pił...
Segui ilFarmacistaOnline
Governo e Parlamento
Manovra. Da Commissione Bilancio arrivano le prime inammissibilità. Stop a emendamenti ‘paletti’ farmacie di capitali e studi dentistici con titolari iscritti all’Albo
Resta però ancora in corsa il contributo da 500 euro l'anno per le cure odontoiatriche ai meno abbienti. Dopo una prima dichiarazione di inammissibilità, viene riammesso l'emendamento M5S sulle borse di studio per gli specializzandi in medicina. Al momento semaforo verde per le misure su Ria, tampon tax, incentivi economici per rendere più attrattivo il lavoro in medicina dell'emergenza-urgenza, nuove assunzioni per medici Inps, credito d'imposta per l'acquisto di alimenti per lattanti, congedo obbligatorio per il padre lavoratore e piani triennali in deroga per l'assunzione di personale nel Ssn
27 NOV - Arrivano le prime bocciature per gli emendamenti alla manovra. Ieri il presidente della Commissione Bilancio del Senato, Daniele Pesco (M5S), ha comunicato l'elenco delle inammissibilità per assenza o inidoneità delle coperture, oltre che per estraneità alla materia.
 
Per quanto riguarda la sanità, lo stop è arrivato solo per proposte del Movimento 5 Stelle. Più in particolare, queste riguardano  i 'paletti' per le farmacie di capitali, lo stop a studi dentistici con titolari non medici, l'aumento del fondo per le adozioni internazionali, la destinazione dei beni confiscati alle mafie per minori con disturbi dello spettro autistico, nuove misure per le barriere architettoniche e l'attribuzione ad Agenas delle funzioni di gestione e controllo dei crediti Ecm.
 
Dopo una prima dichiarazione di inammissibilità, è stato poi riammesso nel pomeriggio di oggi l'emendamento Castellone (M5S) che punta ad incrementare le borse di studio per gli specializzandi in medicina.
 
Restano, invece, ancora in pista, tra gli emendamenti 'segnalati' di maggioranza, il contributo da 500 euro l'anno per le cure odontoiatriche ai meno abbienti, così come l'emendamento PD che propone 2.000 borse di studio aggiuntive per gli specializzandi in medicina. Al momento, proseguono ancora l'esame anche le misure su Ria, tampon tax, incentivi economici per rendere più attrattivo il lavoro in medicina dell'emergenza-urgenza, nuove assunzioni per medici Inps, credito d'imposta per l'acquisto di alimenti per lattanti, congedo obbligatorio per il padre lavoratore e piani triennali in deroga per l'assunzione di personale nel Ssn. Ancora in corsa anche l’emendamento M5D per estendere la dotazione di strumenti di diagnostica di primo livello oltre che ai medici di medicina generale, anche ai medici di assistenza primaria anche dipendenti di Asl.


Questi gli emendamenti dichiarati ieri inammissibili per assenza o inidoneità della copertura
 
41.49 Dell’Olio, Floridia, Gallicchio, Puglia M5S
Adozioni internazionali

Il fondo per il sostegno alle adozioni internazionali viene incrementato di 20 milioni per il 2020 e di 25 milioni per ciascuno degli anni 2021 e 2022.
 
55.0123 Castellone, Morra, Floridia, Ortis, Matrisciano, Nocerino, Moronese, Guidolin, La Mura, Puglia, Dell’Olio, Pirro M5S
Destinazione beni confiscati per minori con disturbi dello spettro autistico

I beni immobili confiscati per mafia potranno essere assegnati in concessione, a titolo gratuito, anche ai soggetti iscritti all’anagrafe nazionale Onlus presso l’Agenzia delle entrate e alle cooperative sociali Onlus.
 
55.0.125 Castellone, Floridia, Puglia, Pirro, Bottici M5S
Contratti formazione specialistica medici

Per aumentare il numero dei contatti di formazione specialistica dei medici viene autorizzato un incremento della spesa pari a 50 milioni per il 2020, 100 milioni per il 2021, 152 milioni per il 2022, 204 milioni per il 2023, 230 milioni per il 2024, nel rispetto della programmazione del fabbisogno di medici specialisti.
Per supportare le attività dell’Osservatorio nazionale e degli Osservatori regionali, viene istituita un’apposita tecnostruttura con risorse umane e strumentali dedicate. Per questa viene autorizzata una spesa di 3 milioni annui a decorrere dal 2020.
Inoltre, al fine di sviluppare e adottare metodologie e strumenti per la definizione del fabbisogno di medici e professionisti sanitari, viene autorizzata una spesa di 3 milioni per il 2020 e 2 milioni annui a decorrere dal 2021 all’Agenas.
 
 
Questi gli emendamenti dichiarati inammissibili per materia
 
40.0.27 Bottici, Matrisciano, Moronese, Russo, Dell’Olio, Puglia, Pirro
Barriere architettoniche

Si dispone che i Comuni debbano prevedere l’obbligo di dotare le strutture dedicate ad attività ludiche, ricreative e di tempo libero, quali parchi e giardini pubblici, nonché le strutture scolastiche pubbliche per l’infanzia e primarie, di aree ludiche prive di barriere architettoniche e attrezzate con giochi fruibili dai soggetti di età infantile diversamente abili.
 
55.0.97 Castellone
Agenas e crediti Ecm

Vengono attribuite ad Agenas le funzioni di mantenimento in esercizio ed evoluzione del sistema di acquisizione, archiviazione, controllo, gestione ed elaborazione di dati ai fini di certificazione dei crediti formativi acquisiti dagli operatori sanitari in ambito Ecm.
 
55.0.115 Endrizzi, Dell’Olio, Puglia, Pirro M5S (limitatamente al comma 1)
Attività odontoiatrica

Dal 1 gennaio 2022, l’attività odontoiatrica in forma societaria è consentita esclusivamente ai modelli societari che assumono la veste e forma di società tra professionisti iscritte al relativo Albo professionale.
 
55.0.118 Di Marzio M5S
Titolarità e gestione farmacie

Si dispone che i soci, rappresentanti almeno il 51 per cento del capitale sociale e dei diritti di voto, debbano essere farmacisti iscritti all'albo o società interamente detenute da farmacisti iscritti all'albo. Il venir meno di questa condizione costituisce causa di scioglimento della società. Le società già costituite alla data di entrata in vigore della legge, saranno tenute ad adeguarsi alle nuove disposizioni entro 36 mesi. In caso di mancato adeguamento verrà loro comminata una sanzione di 50.000 euro.

I proventi di queste sanzioni confluiranno in un Fondo a tutela delle piccole farmacie che verrà istituito presso il Ministero della Salute.
Inoltre, le società di capitali non potranno possedere più del 10 per cento delle farmacie esistenti nel territorio di una stessa regione o provincia autonoma. Questa disposizione troverà applicazione anche nei confronti delle società di capitali e delle società cooperative a responsabilità limitata, costituite anteriormente alla data di entrata in vigore della presente legge. Le società sono tenute ad adeguarsi entro 36 mesi. In caso di mancato rispetto, l’Autorità garante della concorrenza e del mercato potrà applicare una sanzione di 100.000 euro per ogni farmacia di cui la società sia titolare e che risulti eccedente rispetto al nuovo limite.
 
Giovanni Rodriquez
27 novembre 2019
Ultimi articoli in Governo e Parlamento
IlFarmacistaOnline.it
Quotidiano della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani: www.fofi.it
Direttore responsabile
Andrea Mandelli
Direttore editoriale
Cesare Fassari
Editore
Edizioni Health Communication srl
contatti
P.I. 08842011002
Riproduzione riservata.
Copyright 2010 © Health Communication Srl. Tutti i diritti sono riservati | P.I. 08842011002 | iscritta al ROC n. 14025 | Per la Uffici Commerciali Health Communication Srl
79177