Quotidiano della Federazione Ordini Farmacisti Italiani
Martedì 17 SETTEMBRE 2019
Governo e Parlamento
ATTENZIONE: Mancano soltanto 106 giorni alla fine del
triennio ECM 2017-2019. Clicca qui per saperne di pił...
Segui ilFarmacistaOnline
Governo e Parlamento
Cambia il modello di bando per il Programma nazionale di ricerca. La nuova proposta all’esame della Stato Regioni
Le tipologie progettuali previste nel modello proposto sono cinque. Ogni ricercatore può partecipare, indipendentemente dalla tipologia progettuale, a un solo progetto di ricerca, qualunque sia il ruolo rivestito, tranne il ricercatore italiano residente all’estero che può partecipare a non più di due progetti. LA NUOVA PROPOSTA.
05 GIU - Per i bandi di ricerca 2019 il modello cambia. E la nuova proposta è all’esame della Conferenza Stato Regioni.

Le tipologie progettuali previste nel modello proposto sono cinque.

Progetti ordinari di ricerca finalizzata (RF). Sono progetti di ricerca che non rientrano nelle tipologie successive. In essi può essere prevista la collaborazione con ricercatori di nazionalità italiana residenti e operanti all’estero da almeno 3 anni e iscritti all'AIRE (anagrafe degli italiani residenti all’estero) anche in questo caso da almeno 3 anni. Con questi requisiti il ricercatore potrà partecipare come “ricercatore estero” per un massimo di due progetti.

Progetti cofinanziati (CO). Sono progetti di ricerca presentati da ricercatori cui è assicurato un finanziamento privato da aziende con attività in Italia per garantire lo sviluppo di idee o prodotti il cui brevetto è in proprietà del ricercatore del Servizio sanitario nazionale o della struttura del Servizio sanitario nazionale presso cui opera o del destinatario istituzionale. I progetti cofinanziati possono anche riguardare idee o prodotti non ancora coperti da brevetto. Le aziende si impegnano a cofinanziare il progetto, con risorse in denaro, per una quota almeno pari al finanziamento richiesto al ministero. La regolazione dei diritti generati dallo sviluppo del brevetto è lasciata all'accordo tra l'azienda cofinanziatrice e titolare della proprietà intellettuale. Per i progetti change-promoting è necessario acquisire il parere favorevole della Regione in cui verrà svolta l’attività.

Progetti ordinari presentati da giovani ricercatori (GR). Sono progetti di ricerca presentati da ricercatori con età inferiore ai 40 anni alla data di scadenza del bando.

Progetti "starting grant" (SG). Sono progetti di ricerca presentati da cercatori con età inferiore ai 33 anni alla data di scadenza del bando.

Programmi di rete (NT). I programmi di rete hanno lo scopo di creare gruppi di ricerca e innovazione (partenariati) per lo sviluppo dì studi altamente innovati  e caratterizzati dall’elevato impatto sul Servizio sanitario nazionale. Tali programmi sono finalizzati a soddisfare le esigenze di programmazione regionale e di sviluppo de· servizi per il miglioramento dell’assistenza e delle cure offerte. I programmi sono svolti da consorzi di ricerca articolati in non meno di tre e non più di otto work packages e hanno come capofila un ente del Servizio sanitario nazionale, che svolge le funzioni di coordinamento.

Ogni ricercatore può partecipare, indipendentemente dalla tipologia progettuale, a un solo progetto di ricerca, qualunque sia il ruolo rivestito, tranne il ricercatore italiano residente all’estero che può partecipare a non più di due progetti.

I ricercatori devono riportare nel modello di presentazione del progetto, sotto la voce "background", una sintesi strutturata delle conoscenze disponibili, anche facendo riferimento, dove esistenti, a una o più revisioni sistematiche delle conoscenze disponibili. La sintesi deve contenere una valutazione critica dei lavori con indicazione dei relativi riferimenti bibliografici.

Nel caso in cui esista documentazione relativa a una revisione sistematica, sarà sufficiente allegarne copia. Il principale investigator può presentare il progetto a un solo destinatario istituzionale, che deve obbligatoriamente essere il destinatario istituzionale, oppure a una struttura del Ssn afferente al destinatario istituzionale, presso la quale svolge la sua attività lavorativa.   

Tutte le modalità e i requisiti specifici sono indicati nel dettaglio nella varie sezioni del bando riferite alle tipologie progettuali.
05 giugno 2019
Ultimi articoli in Governo e Parlamento
IlFarmacistaOnline.it
Quotidiano della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani: www.fofi.it
Direttore responsabile
Andrea Mandelli
Direttore editoriale
Cesare Fassari
Editore
Edizioni Health Communication srl
contatti
P.I. 08842011002
Riproduzione riservata.
Copyright 2010 © Health Communication Srl. Tutti i diritti sono riservati | P.I. 08842011002 | iscritta al ROC n. 14025 | Per la Uffici Commerciali Health Communication Srl
74697