Quotidiano della Federazione Ordini Farmacisti Italiani
19 NOVEMBRE 2017
Governo e Parlamento
Segui ilFarmacistaOnline
Governo e Parlamento
G7 Salute. Dal Global Nutrition Summit di Milano 3,4 miliardi di dollari per combattare la malnutrizione. Il report dell'Oms
Il Global Nutrition Report 2017, lanciato al vertice, ha mostrato che, nonostante i progressi, 155 milioni di bambini in tutto il mondo soffrono ancora di ritardi nello sviluppo  per la mancanza di sostanze nutritive, che influenzano il loro sviluppo fisico e cognitivo. Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell'Oms. "Questo è uno dei passaggi fondamentali per migliorare la salute e promuovere lo sviluppo. Non vedo l'ora di vedere ancora altri paesi impegnare fondi per il decennio di azione sulla nutrizione". IL GLOBAL NUTRITION REPORT 2017 E UN'AGENDA PER LA NUTRIZIONE DELLE DONNE
06 NOV - Dal  Global nutrition summit, uno dei Side events del G7 a Milano, arriva un impegno: 3,4 miliardi di dollari saranno impegnati per affrontare la crisi globale di malnutrizione.

A renderlo noto un comunicato dell’Oms che specifica da dove arriva la somma:
• 640 milioni di dollari in nuovi finanziamenti annunciati; le associazioni filantropiche in India e in Nigeria, che ospitano il maggior numero di bambini malnutriti, impegnano 150 milioni di dollari.
• Le ONG internazionali e la Banca mondiale estendono e aumentano gli impegni del 2013 con l’impegno a spendere rispettivamente 1,1 miliardi e 1,7 miliardi di dollari sull'alimentazione entro il 2020.
• I governi, tra cui la Costa d'Avorio, El Salvador e Madagascar, si impegnano a raggiungere ulteriori cittadini con programmi nutrizionali.

Il Global Nutrition Summit 2017 di Milano ha raccolto Governi, città, agenzie internazionali, fondazioni, organizzazioni della società civile e aziende per accelerare la risposta globale alla malnutrizione, una causa fondamentale di quasi la metà di tutte le morti dei bambini nel mondo.

"La crisi globale di malnutrizione mette in pericolo il benessere fisico e mentale delle generazioni presenti e future" ha dichiarato Kofi Annan, parlando al vertice in qualità di presidente della Fondazione Kofi Annan. "I progressi nell'affrontare l'undernutrition e l'obesità sono possibili con impegni mirati, come quelli fatti qui oggi. Abbiamo bisogno di ulteriori investimenti urgenti in modo che le persone, le comunità e le nazioni possano raggiungere il loro pieno potenziale ".

Il Global Nutrition Report 2017, lanciato al vertice, ha mostrato che, nonostante i progressi, 155 milioni di bambini in tutto il mondo soffrono ancora di ritardi nello sviluppo  per la mancanza di sostanze nutritive, che influenzano il loro sviluppo fisico e cognitivo.

Il finanziamento per affrontare la malnutrizione è stato abbastanza basso: i donatori spendono meno dell'1% degli aiuti all'estero sull'alimentazione e i paesi attribuiscono tra l’1 e il 2% dei loro bilanci sanitari al problema.

"Quando l'alimentazione è all'ordine del giorno, i paesi possono sfruttare il loro pieno potenziale", ha dichiarato Melinda Gates, co-presidente della Bill & Melinda Gates Foundation. "Il summit ha reso chiaro che il mondo lo capisce. Questi impegni ci portano un passo più vicino a un futuro in cui ogni bambino non solo può sopravvive, ma prosperare".

I nuovi impegni annunciati al vertice di Milano comprendono:

• 100 milioni di dollari entro il 2030 dalla Eleanor Crook Foundation , una filantropia di famiglia statunitense.
• Fino a 100 milioni di franchi svizzeri (100 milioni di dollari Usa) in cinque anni dalla Fondazione Family Larsson Rosenquist, fondazione svizzera dedicata alla promozione dell'allattamento al seno.
• 100 milioni di dollari per cinque anni dalla Fondazione Aliko Dangote, l'organizzazione filantropica di Aliko Dangote, fondatore e presidente esecutivo del gruppo nigeriano Dangote, la più grande associazione africana, per ridurre la prevalenza di sottonutrizione del 60% in aree mirate della Nigeria.
• 50 milioni di dollari in cinque anni da Tata Trusts, una associazione filantropica indiana della sanità pubblica, che ha raggiunto oltre 10 milioni di bimbi sotto i cinque anni e 300.000 donne in gravidanza e in allattamento.
• 33 milioni di dollari nel 2017 da King Philanthropies, una filantropia familiare statunitense.
• 150 milioni di dollari in cinque anni da The Power of Nutrition, un fondo dedicato a combattere la sottovalutazione nei bambini.
• La fondazione Chaudhary, nel Nepal, si è impegnata a raggiungere 1 milione di persone vulnerabili con interventi nutrizionali e sanitari nei prossimi 5 anni.

"Gli impegni assunti oggi sono un altro passo verso il viaggio per porre fine alla fame e alla malnutrizione in tutto il mondo", ha dichiarato William Moore, direttore esecutivo della Fondazione Eleanor Crook. "La nostra fondazione è basata sulla convinzione di Eleanor Crook che ogni essere umano ha diritto a una vita senza fame. I nostri fondi saranno incentrati sulla ricerca, sul potenziamento delle capacità e sulla promozione della buona nutrizione, un potente strumento per combattere la fine della povertà estrema e raggiungere tutti gli obiettivi di sviluppo sostenibile entro il 2030".

Molti paesi colpiti, tra cui la Costa d'Avorio, El Salvador e Madagascar, si sono anche impegnati a espandere programmi nazionali per migliorare l'alimentazione per le madri e i bambini. L'analisi della Banca Mondiale nel 2016 ha rilevato che un ulteriore investimento iniziale di 3,7 miliardi di dollari l'anno è necessario per raggiungere gli obiettivi globali.

"La malnutrizione non è una mancanza di cibo, ma piuttosto una mancanza di diete nutritive", ha detto Graça Machel, fondatore della Graça Machel Trust e portavoce al Vertice. "Quando le donne sono ben nutrite, le generazioni future ne beneficeranno. Questa è una responsabilità collettiva e se vogliamo migliorare le nostre possibilità di raggiungere gli obiettivi di Sviluppo Sostenibile, i governi, il settore privato, la società civile, devono riunirsi e affrontare la malnutrizione come priorità di sviluppo in modo più integrato. ”

Il ministro per lo sviluppo, Lord Bates, parlando al vertice, ha dichiarato: "Il Regno Unito sta portando avanti la spinta internazionale per affrontare la denutrizione, dando ai singoli e ai paesi un percorso verso un futuro migliore e liberandoli dalla povertà e dalla dipendenza dagli aiuti. Stiamo rispettando tutti gli impegni assunti nel London Nutrition for Growth Summit nel 2013, compresi i 575 milioni di sterline investiti sui programmi specifici per la nutrizione e siamo già più che metà del nostro obiettivo per raggiungere i 50 milioni di persone entro il 2020. Nel 2013 il Regno Unito si è impegnato a dare fino a 280 milioni di sterline in finanziamenti per programmi nutrizionali, in modo da incentivare gli altri a seguire il nostro percorso e sono lieto di annunciare oggi che stiamo sbloccando tutti i finanziamenti ".

Il Vertice sulla nutrizione globale è stato il primo forum globale della Dichiarazione di Azione per la Nutrizione delle Nazioni Unite (2016-2026) che è co-guidato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità e dall'Organizzazione per l'alimentazione e l'agricoltura.

"È bene vedere che altri paesi si impegnano a investire in una migliore alimentazione", ha affermato Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell'Oms. "Questo è uno dei passaggi fondamentali per migliorare la salute e promuovere lo sviluppo. Non vedo l'ora di vedere ancora altri paesi impegnare fondi per il decennio di azione sulla nutrizione ".

José Graziano da Silva, direttore generale dell'Organizzazione alimentare e agricoltura, ha dichiarato: "Eliminare tutte le forme di malnutrizione deve diventare la base di un nuovo contratto sociale in cui nessuno è lasciato indietro. Il decennio di azione sulla nutrizione ci chiama tutti all'azione per raggiungere questo obiettivo ".

Il vertice ha evidenziato il ruolo potenziale delle città nella creazione di migliori sistemi alimentari per i loro cittadini, sottolineando il Patto di Milano del 2015, un patto internazionale firmato all'Expo da 159 città provenienti da tutto il mondo con oltre 470 milioni di abitanti.

L'obiettivo è costruire l'eredità della prima conferenza Nutrition for Growman tenutasi a Londra nel 2013, che ha mobilitato oltre 4 miliardi di dollari per i progetti nutrizionali e 19 miliardi di dollari per progetti che migliorano l'alimentazione attraverso progetti in altri settori come l'agricoltura, l'acqua e servizi igienico-sanitari.
06 novembre 2017
Ultimi articoli in Governo e Parlamento
iPiùLetti [ultimi 7 giorni]
IlFarmacistaOnline.it
Quotidiano della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani: www.fofi.it
Direttore responsabile
Andrea Mandelli
Direttore editoriale
Cesare Fassari
Editore
Edizioni Health Communication srl
contatti
P.I. 08842011002
Riproduzione riservata.
Copyright 2010 © Health Communication Srl. Tutti i diritti sono riservati | P.I. 08842011002 | iscritta al ROC n. 14025 | Per la Uffici Commerciali Health Communication Srl
416