Quotidiano della Federazione Ordini Farmacisti Italiani
Giovedì 28 GENNNAIO 2021
Federazione e Ordini
Segui ilFarmacistaOnline
Federazione e Ordini
Attivati corsi Fad su “Primo soccorso e gestione urgenze” e “Ipertensione arteriosa e monitoraggio pressorio”
Sul sito web istituzionale dela Fofi, inoltre, è stata rivista la sezione sull’aggiornamento professionale continuo del farmacista, dedicata a tutti gli eventi formativi federali in modalità Fad, inclusi quelli realizzati con la Fondazione Francesco Cannavò inerenti alla Sperimentazione Farmacia dei Servizi, nonché alle indicazioni in materia di Ecm fornite con la Guida Pratica Ecm del Farmacista e con le Circolari Fofi.
07 GEN - La Fofi ha attivato due nuovi corsi Ecm, “Primo soccorso e gestione urgenze: il ruolo del farmacista” e “Ipertensione arteriosa e monitoraggio pressorio”, disponibili senza oneri economici per tutti i farmacisti italiani sul proprio portale informatico di formazione a distanza https://www.fadfofi.com/web/corsifad.asp.

Tali eventi formativi si vanno ad aggiungere a quelli già messi online nel corso del presente anno, per un totale di 6 nuovi corsi Fad facenti parte del presente triennio formativo Ecm e coerenti con il Dossier formativo di gruppo Fofi 2020-2022, al quale, come già segnalato partecipano per scelta della Federazione tutti gli iscritti all’Albo.
 
Di seguito si fornisce uno schema riassuntivo dei corsi federali attualmente fruibili dai farmacisti gratuitamente e senza sponsorizzazioni:
 

 
Con riferimento alla Sperimentazione dei nuovi servizi nella Farmacia di Comunità, prevista dall’Accordo siglato in sede di Conferenza Stato-Regioni in data 17 ottobre 2019, come si ricorderà, la Federazione e la Fondazione Francesco Cannavò hanno realizzato un Progetto formativo nazionale, per consentire ai farmacisti il conseguimento delle competenze necessarie all’erogazione di prestazioni professionali appropriate ed efficaci (link al portale FAD http://farmacia-dei-servizi.ecm33.it/).
 
Nella tabella riepilogativa sottostante è riportato l’elenco dei 10 corsi con i relativi codici di attivazione (prorogati rispetto alla scadenza inizialmente prevista per il 31 dicembre 2020 e anch’essi coerenti con il suddetto Dossier formativo di gruppo Fofi 2020-2022):
 

 
In proposito, si rammenta, che ai sensi del citato Accordo e delle relative Linee guida, la formazione dei farmacisti è requisito fondamentale per l’aggiornamento delle loro competenze professionali. Tenuto conto che, al momento, i dati di partecipazione ai corsi (che saranno oggetto di successiva comunicazione federale nel mese di gennaio) evidenziano numeri abbastanza bassi, appare opportuno ribadire agli iscritti la suddetta obbligatorietà del momento formativo.
 
La Federazione e la Fondazione Cannavò hanno realizzato, con la collaborazione di Federfarma e il patrocinio dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS), un evento formativo pensato per i farmacisti italiani illustrativo della tematica dei test diagnostici per l’individuazione dei soggetti positivi al Covid-19, che si è svolto il 18 dicembre u.s. in modalità webinar sulla piattaforma informatica della Fondazione - video fruibile al seguente link. Tale evento ha inteso approfondire gli aspetti scientifici relativi alla diagnostica di SARS- CoV-2 e quelli di natura regolatoria che stabiliscono i requisiti che i test devono possedere ai fini dell’uso e della cessione.
 
In proposito, si informa che il webinar, anche in considerazione dell’evidente rilevanza scientifica della tematica affrontata, sarà accreditato nel mese di gennaio 2021 presso la Commissione Nazionale per la Formazione Continua-CNFC in modalità FAD, consentendo ai partecipanti che supereranno il relativo questionario di apprendimento l’ottenimento di crediti formativi ECM.
 
Con riferimento all’istituto dell’autoformazione e, in particolare, alle attività specificatamente individuate dalla Federazione ai sensi del paragrafo 3.5 del “Manuale sulla Formazione Continua del Professionista Sanitario” approvato dalla CNFC (dettagliatamente illustrato nella suddetta Guida Pratica ECM del Farmacista), anche a seguito di alcuni quesiti formulati sia alla scrivente sia al Co.Ge.A.P.S. e del conseguente dialogo con i rappresentanti del Consorzio in un’ottica di sinergica collaborazione, si rammentano le seguenti indicazioni già fornite in precedenti circolari federali (si veda da ultimo la recente circolare 11699 del 15.12.2020).

Il riconoscimento dei crediti ECM per autoapprendimento è attribuito dall’Ordine di appartenenza sulla base dell’impegno orario dichiarato dal professionista sanitario nella relativa domanda in forma di autocertificazione ex DPR 445/2000 (il fac-simile è scaricabile dalla citata sezione ECM del sito della Federazione; si evidenzia che debba essere inviata unitamente alla fotocopia di un documento di riconoscimento), inerente ad una delle attività previste dal citato Manuale sulla Formazione Continua del Professionista Sanitario, di seguito elencate:
- utilizzazione individuale di materiali durevoli e sistemi di supporto per la formazione continua preparati e distribuiti da Provider accreditati;
- attività di lettura di riviste scientifiche, di capitoli di libri e di monografie non preparati e distribuiti da provider accreditati ECM e privi di test di valutazione;

- ulteriori tipologie di autoformazione individuate dalle Federazioni e dagli Ordini sulla base delle esigenze delle specifiche professioni.
 
A tal proposito, si ricorda che Il Comitato Centrale della Federazione ha individuato le seguenti
ipotesi aggiuntive:
a) la partecipazione alle riunioni del Consiglio Nazionale o alle Assemblee degli iscritti nelle quali si trattano temi di aggiornamento professionale;
b) la partecipazione a corsi/incontri/eventi/attività di aggiornamento professionale di vario tipo organizzati o promossi dalla Federazione (ad esempio: FarmacistaPiù), dagli Ordini territoriali, da Associazioni professionali, da Società scientifiche o altri soggetti con esperienza in campo sanitario (ad esempio: la partecipazione ai controlli di qualità delle preparazioni allestite denominati Round Robin ed organizzati dalla SIFAP, in quanto aventi ad oggetto le attività formative effettuate nell’ambito di studio della formulazione, allestimento, analisi dei preparati e valutazione dei risultati, oppure eventi e attività organizzati da Fondazione Francesco Cannavò, Fondazione Farma Academy, SIF, SIFAC, SIFACT, SIFO o UTIFAR);
c) la partecipazione ad eventi di volontariato svolti dai farmacisti italiani e, in particolare, quelli realizzati dal Banco Farmaceutico o dall’Associazione Nazionale Farmacisti Volontari per la Protezione civile;
d) la partecipazione agli organismi locali di vigilanza sulle farmacie;
e) la lettura delle pubblicazioni ufficiali della Federazione.
 
In merito, si sottolinea nuovamente che tale domanda di riconoscimento, trattandosi di attività specificatamente individuata dalla Federazione, che come indicato nella suddetta lett. b) possono essere integrate da altri momenti formativi fissati dal Consiglio direttivo, deve essere presentata necessariamente all’Ordine di appartenenza.
 
Per quanto riguarda il recupero del debito formativo relativo al triennio 2017-2019 e lo spostamento dei crediti maturati per il recupero del debito formativo relativamente al triennio formativo 2014-2016, si ricorda che il termine del 31 dicembre 2020 riconosciuto ai professionisti sanitari per tale recupero, con delibera della CNFC adottata su richiesta della scrivente Federazione, è stato prorogato alla data del 31 dicembre 2021.
07 gennaio 2021
Ultimi articoli in Federazione e Ordini
IlFarmacistaOnline.it
Quotidiano della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani: www.fofi.it
Direttore responsabile
Andrea Mandelli
Editore
Edizioni Health Communication srl
contatti
P.I. 08842011002
Riproduzione riservata.
Copyright 2010 © Health Communication Srl. Tutti i diritti sono riservati | P.I. 08842011002 | iscritta al ROC n. 14025 | Per la Uffici Commerciali Health Communication Srl
91325