Quotidiano della Federazione Ordini Farmacisti Italiani
Lunedì 18 DICEMBRE 2017
Federazione e Ordini
Segui ilFarmacistaOnline
Federazione e Ordini
Approvato il nuovo Piano Nazionale di contrasto dell’antimicrobico-resistenza
Il Piano è stato approvato lo scorso 2 novembre dalla Conferenza Stato Regioni. Il Piano ha l’obiettivo di fornire un indirizzo coordinato e sostenibile per contrastare il fenomeno dell’antibiotico-resistenza (AMR) a livello nazionale, regionale e locale, attraverso l’integrazione di tutti i settori interessati: umano, veterinario, sicurezza degli alimenti, agricolo e ambientale.
16 NOV - Si informa che, sul sito del Ministero della Salute, è stato pubblicato il Piano nazionale di contrasto all’antimicrobico-resistenza (PNCAR) 2017-2020, approvato dalla Conferenza permanente Stato-Regioni nella seduta del 2 novembre u.s..

Il documento - predisposto da un Gruppo di lavoro, istituito nel 2015 presso la Direzione Generale della prevenzione sanitaria del Ministero della Salute, a cui ha preso parte anche la Federazione, rappresentata dal Segretario, Dr. Maurizio Pace - prevede sei ambiti di intervento: sorveglianza, prevenzione e controllo delle infezioni, uso corretto degli antibiotici, formazione, comunicazione e informazione e ricerca e innovazione.

In linea con le indicazioni fornite dall’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), il Piano ha l’obiettivo di fornire un indirizzo coordinato e sostenibile per contrastare il fenomeno dell’antibiotico-resistenza (AMR) a livello nazionale, regionale e locale, attraverso l’integrazione di tutti i settori interessati: umano, veterinario, sicurezza degli alimenti, agricolo e ambientale.
 
Secondo l’OMS, l’AMR rappresenta oggi una delle maggiori minacce per la salute pubblica a causa dell’impatto epidemiologico ed economico del fenomeno. Rispetto ad altri farmaci, l’uso inappropriato di antimicrobici pone, infatti, questioni particolari di natura clinica ed etica, in quanto, contribuendo alla selezione di ceppi resistenti, rende inefficace il farmaco con conseguenze dannose per i pazienti e l’intera collettività.
 
Secondo il documento, per raggiungere livelli sempre più elevati di appropriatezza clinica ed organizzativa, appare fondamentale il ruolo dei professionisti (medici, farmacisti, veterinari, altri operatori sanitari e società scientifiche) che operano sul campo. A tal fine, è prevista la realizzazione di una campagna nazionale annuale a connotazione intersettoriale sul problema dell’AMR e sull’uso consapevole di antibiotici mediante il coinvolgimento di operatori sanitari, pazienti e società scientifiche e di categoria.

Il Piano stabilisce, inoltre, che, con riferimento alle azioni previste per assicurare la sorveglianza dei consumi degli antibiotici nel settore umano, si instauri entro il 2018 un canale di dialogo con le farmacie per la prevenzione dell’uso scorretto degli antibiotici, volto a favorire la corretta informazione della popolazione sull’uso responsabile di antibiotici e su controindicazioni e interazioni tra i farmaci. A tal fine, anche le Regioni dovranno contribuire entro lo stesso termine a coinvolgere farmacie e farmacisti nel monitoraggio della dispensazione inappropriata e nella prevenzione dell’uso scorretto degli antibiotici.

In particolare, allo scopo di monitorare il raggiungimento degli obiettivi fissati, il Piano prevede la definizione, entro il 2018, di un nuovo accordo SSN- farmacie per la prevenzione della salute pubblica per lo sviluppo di campagne di prevenzione dell’uso scorretto degli antibiotici; la pubblicazione di un rapporto annuale sull’utilizzo di antibiotici entro il 2018; lo sviluppo del processo di raccolta dei dati di appropriatezza prescrittiva e di dispensazione secondo le indicazioni di AIFA; l’implementazione del rapporto annuale con i dati del monitoraggio regionale relativi all’appropriatezza prescrittiva e all’appropriata dispensazione ed infine la pubblicazione sul sito del Ministero della Salute di un rapporto annuale integrato sull’utilizzo di antibiotici in ambito umano e veterinario, correlati ai dati di antibiotico-resistenza.

Inoltre, anche con riferimento al settore veterinario, il Piano si pone come obiettivo centrale la riduzione del fenomeno dell’AMR tramite la corretta gestione del farmaco, realizzabile con l’adozione di un sistema informatizzato per tracciare il percorso produttivo e distributivo dei medicinali veterinari con le finalità di: migliorare gli strumenti di analisi, controllo della filiera e sorveglianza a disposizione delle Autorità competenti; monitorare e studiare l’AMR; favorire l’integrazione con i sistemi per la dematerializzazione della ricetta veterinaria, al fine di snellire le procedure operative attualmente sostenute dagli operatori.

Il Piano evidenzia, altresì, che l’entrata in vigore del regolamento (UE) n. 2016/429 relativo alle malattie animali trasmissibili, prevista per il 21 aprile 2021, rafforzerà ulteriormente la base normativa per la sorveglianza e il monitoraggio della resistenza agli antibiotici.

Si informa, infine, che il documento è reperibile sul sito del Ministero della Salute al seguente link. Considerata la rilevanza del PNCAR, si invitano i Signori Presidenti a voler assicurare la diffusione del documento presso tutti i loro iscritti.
16 novembre 2017
Ultimi articoli in Federazione e Ordini
iPiùLetti [ultimi 7 giorni]
IlFarmacistaOnline.it
Quotidiano della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani: www.fofi.it
Direttore responsabile
Andrea Mandelli
Direttore editoriale
Cesare Fassari
Editore
Edizioni Health Communication srl
contatti
P.I. 08842011002
Riproduzione riservata.
Copyright 2010 © Health Communication Srl. Tutti i diritti sono riservati | P.I. 08842011002 | iscritta al ROC n. 14025 | Per la Uffici Commerciali Health Communication Srl
164