Quotidiano della Federazione Ordini Farmacisti Italiani
Venerdì 28 GENNNAIO 2022
Federazione e Ordini
Segui ilFarmacistaOnline
Federazione e Ordini
Pubblicata in GU la nuova lista delle sostanze e pratiche mediche il cui impiego è considerato doping
Introdotte alcune novità che non comportano tuttavia nuovi particolari adempimenti per il farmacista preparatore rispetto a quanto previsto dalla normativa antidoping in vigore.
26 NOV - Con decreto 4 agosto 2021, in vigore dal 5 novembre 2021, è stata approvata la nuova lista delle sostanze e pratiche mediche il cui impiego è considerato doping. La nuova lista, che sostituisce quella allegata al decreto 11 giugno 2019 (cfr. circolare federale n. 11774 del 22.10.2019), recepisce la lista elaborata dall’Agenzia mondiale antidoping (WADA-AMA) in vigore dal 1° gennaio 2021.

Si evidenziano di seguito le principali novità introdotte che non comportano tuttavia nuovi particolari adempimenti per il farmacista preparatore rispetto a quanto previsto dalla normativa antidoping in vigore (L. 376/2000 e successive modifiche, integrazioni e decreti correlati – cfr circolari federali n. 11549 del 29.5.2019 e n. 12714 del 23.12.2020).

Sostanza eliminata: Argon (S2).
Sostanze aggiunte: 1-epiandrosterone (3beta-idrossi-5alfa-androst-1-ene-17-one) (S1); Arformoterolo (S3); IOX2 (S2); Levometadone (S7); Metilclostebol (S1); Octodrina (1,5-dimetilexilamina) (S6); Levosalbutamolo (S3).
 
NON sono considerati dopanti:
per la classe S5 drospirenone e pamabromo; dorzolamide e brinzolamide per uso oftalmico; felipressina in anestesia dentale; mannitolo utilizzato per via diversa da quella endovenosa;
per la classe S6 adrenalina (epinefrina) per somministrazione locale, ad es. nasale, oftalmologica, o in associazione ad agenti anestetici locali; clonidina; derivati dell’imidazolo per uso dermatologico, nasale o oftalmico (ad es. brimonidina, clonazolina, fenoxazolina, indanazolina, nafazolina, oximetazolina, xilometazolina); stimolanti inclusi nel Programma di Monitoraggio 2021 (bupropione, caffeina, nicotina, fenilefrina, fenilpropanolamina, pipradrolo, sinefrina);
per la classe S8 cannabidiolo;
per la classe S9 glucocorticortisteroidi per vie di somministrazione diverse da orale, endovenosa, intramuscolare o rettale.
 
CLASSI VIETATE:
S0 Sostanze non approvate;
qualsiasi sostanza farmacologicamente attiva non compresa in alcuna delle sezioni della Lista sotto indicate e che non sia stata oggetto di approvazione da parte dell’Agenzia Italiana del Farmaco per un impiego terapeutico nell’uomo (ossia farmaci in fase di sviluppo pre-clinico o clinico) o medicinali non più autorizzati, designer drugs, nonché sostanze approvate soltanto ad uso veterinario è sempre proibita;
S1 Agenti anabolizzanti;
S2 Ormoni peptidici, fattori di crescita, sostanze correlate e mimetiche;
S3 Beta-2-agonisti;
S4 Modulatori ormonali e metabolici;
S5 Diuretici e agenti mascheranti;
S6 Stimolanti;
S7 Narcotici;
S8 Cannabis sativa, indica e derivati;
S9 Glucocorticosteroidi;
P1 Beta-bloccanti.
 
Si evidenzia, inoltre, che le seguenti due sostanze inserite in classe S1 rientrano anche nel divieto di preparazione di medicinali galenici contenenti le sostanze classificate steroidi anabolizzanti androgeni di cui DM 01/06/2021 (cfr circolare federale n. 13063 del 18.6.2021):
1-epiandrosterone (3beta-idrossi-5alfa-androst-1-ene-17-one) (S1); Metilclostebol (S1).
Si rammenta che i preparati magistrali a base di sostanze vietate per doping richiedono RNR in conformità alla Tabella N. 5 della FU XII ed. ad eccezione dei principi attivi appartenenti alle classi S5 ed S6 per uso topico (dermatologico, oculistico, rinologico, odontostomatologico) e di quelli appartenenti alla classe S9 per uso topico (cutaneo, oftalmico, nasale, auricolare e orofaringeo), che richiedono RR.
 
I farmacisti sono tenuti a riportare in etichetta delle preparazioni magistrali contenenti sostanze appartenenti alle classi vietate la relativa frase di avvertenza come di seguito specificato.
Per le classi S5 e S6 per uso topico: “Attenzione per chi svolge attività sportive: il prodotto contiene sostanze vietate per doping. È vietata un’assunzione diversa, per schema posologico e per via di somministrazione, da quella prescritta”.
Per tutte le altre classi: “Per chi svolge attività sportiva: l’uso del farmaco senza necessità terapeutica costituisce doping e può determinare comunque positività ai test antidoping”.

Per la classe S9 per uso topico non è richiesta alcuna frase di avvertenza.
I farmacisti sono tenuti ad inviare al Ministero della Salute i dati relativi alle quantità di principi attivi utilizzati nelle preparazioni magistrali nell’anno precedente entro il 31 gennaio di ogni anno e, da tale data, a conservare le RNR in originale e le RR in copia per 6 mesi, ad eccezione dei principi attivi appartenenti alla classe S9 ad uso topico (DM 24 ottobre 2006, modificato da DM 18 novembre 2010 e DM 28 febbraio 2019).
26 novembre 2021
Ultimi articoli in Federazione e Ordini
IlFarmacistaOnline.it
Quotidiano della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani: www.fofi.it
Direttore responsabile
Andrea Mandelli
Editore
Edizioni Health Communication srl
contatti
P.I. 08842011002
Riproduzione riservata.
Copyright 2010 © Health Communication Srl. Tutti i diritti sono riservati | P.I. 08842011002 | iscritta al ROC n. 14025 | Per la Uffici Commerciali Health Communication Srl
100385