Quotidiano della Federazione Ordini Farmacisti Italiani
Mercoledì 20 NOVEMBRE 2019
FarmacistaPiù
FarmacistaPiu 2018
Segui ilFarmacistaOnline
FarmacistaPiù 2018
FarmacistaPiù/3. 20 anni di Banco Farmaceutico. Mandelli: “In prima linea in difesa delle persone più fragili”
“La nuova frontiera è la presa in carico del paziente sul territorio assieme agli altri attori della cura: aderenza alla terapia, educazione sanitaria, campagne di prevenzione e screening , e anche aiuto alle persone in dificoltà” ha ricordato il presidente Fofi nella sessione dedicata al Banco Farmaceutico che nel 2020 durerà una settimana, dal 4 al 10 febbraio
04 OTT - “Da sempre siamo il ‘professionista della salute’ più accessibile al paziente e il cittadino ci riconosce questo ruolo, così come l’impegno verso i più fragili. Nella pratica professionale siamo di fronte a una importante evoluzione, che a mio avviso fa perno oltre che sulle competenze professionali, proprio su questo stretto rapporto con le persone in difficoltà. La nuova frontiera è la presa in carico del paziente sul territorio assieme agli altri attori della cura: aderenza alla terapia, educazione sanitaria, campagne di prevenzione e screening”.
 
Con queste parole Andrea Mandelli, Presidente della Fofi ha ricordato l’impegno della professione nel dare sostegno a quelle fasce di popolazione che non possono curarsi a causa delle difficoltà economiche. Un impegno testimoniato nel corso della sessione dedicata ai “20 anni di Banco Farmaceutico, una storia che parte nelle farmacie italiane e arriva nelle periferie del mondo”  organizzata nell’ambito di Farmacista Più a Milano.
Un’occasione per annunciare che la raccolta del farmaco di Banco Farmaceutico nel 2020 durerà una settimana, dal 4 al 10 febbraio.
 
Sono state 421.904 le confezioni di medicinali (pari a un valore di oltre tre milioni di euro) raccolte durante la Giornata di raccolta del farmaco di sabato 9 febbraio 2019, contro le 15 mila della prima edizione del 2000 organizzata nella sola provincia di Milano. Oltre 4.487 le farmacie e 18.744 i farmacisti coinvolti, 20.191 i volontari e 1.844 gli enti assistenziali convenzionati che hanno beneficiato dei medicinali. Sono state aiutate complessivamente, circa 470mila persone in difficoltà economica per curarsi.
 
Un bilancio sicuramente positivo, ma Sergio Daniotti Presidente della Fondazione Banco Farmaceutico onlus guarda avanti e invita i farmacisti a rinnovare e ampliare il loro impegno: “Ora è il momento di compiere un passo in avanti, estendendo la Giornata di raccolta del farmaco a una settimana. Per questo, mi appello agli amici farmacisti affinché, quest’anno, il numero di farmacie aderenti sia il più alto possibile. Sconfiggere la povertà sanitaria, così come la povertà assoluta, non è possibile. Possiamo, però, sperare, un giorno, di ridurla radicalmente”.
 
“Con le nostre aziende siamo stati paladini della sostenibilità – ha detto Enrique Häusermann, presidente di Assogenerici –  consentendo al Ssn di curare più persone a parità di risorse, ma siamo convinti che il progresso è veramente tale solo se non lascia indietro nessuno. Per questo, nel corso della nostra ultima assemblea pubblica, abbiamo deciso di mettere assieme il tema della sostenibilità con il tema della solidarietà, espresso concretamente nel progetto della Farmacia di strada. Questa esperienza, che consideriamo un progetto pilota, rappresenta un esempio virtuoso di come le imprese possano contribuire al benessere della società. L’auspicio è che questo modello possa essere esportato in altre realtà replicando e rafforzando una esperienza di solidarietà nella quale ci auguriamo di coinvolgere un sempre maggior numero di aziende del comparto”
04 ottobre 2019
Ultimi articoli in FarmacistaPiù 2018
IlFarmacistaOnline.it
Quotidiano della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani: www.fofi.it
Direttore responsabile
Andrea Mandelli
Direttore editoriale
Cesare Fassari
Editore
Edizioni Health Communication srl
contatti
P.I. 08842011002
Riproduzione riservata.
Copyright 2010 © Health Communication Srl. Tutti i diritti sono riservati | P.I. 08842011002 | iscritta al ROC n. 14025 | Per la Uffici Commerciali Health Communication Srl