Quotidiano della Federazione Ordini Farmacisti Italiani
Lunedì 08 MARZO 2021
Cronache
Segui ilFarmacistaOnline
Cronache
Covid. Nuovo lockdown a Londra a causa di casi in aumento e una nuova variante del virus
Il Ministro della sanità Matt Hancock ha affermato che sono stati identificati più di 1.000 casi della nuova variante, principalmente nell'Inghilterra sud-orientale. Sebbene al momento non ci fosse nulla che suggerisse che il nuovo ceppo potesse causare una malattia più grave o che non avrebbe risposto a un vaccino, Hancock ha affermato che potrebbe contribuire a tassi di infezione più elevati.
15 DIC - Londra entrerà nel livello più alto di restrizioni COVID-19 in Inghilterra. Lo ha annunciato il governo, citando un aumento dei tassi di infezione che potrebbe essere in parte collegato a una nuova variante del coronavirus.
 
Il Ministro della sanità Matt Hancock ha affermato che sono stati identificati più di 1.000 casi della nuova variante, principalmente nell'Inghilterra sud-orientale.
 
Sebbene al momento non ci fosse nulla che suggerisse che il nuovo ceppo potesse causare una malattia più grave o che non avrebbe risposto a un vaccino, Hancock ha affermato che potrebbe contribuire a tassi di infezione più elevati.
 
"Nell'ultima settimana, abbiamo assistito a un aumento esponenziale del virus in tutta Londra, Kent, parti dell'Essex e Hertfordshire", ha detto Hancock alla Camera dei Comuni in una dichiarazione, riferendosi alle contee vicino a Londra.
 
"Non sappiamo fino a che punto ciò sia dovuto alla nuova variante, ma qualunque sia la sua causa, dobbiamo agire rapidamente e con decisione", ha detto, annunciando che l'intera capitale e alcune aree limitrofe entreranno nel più "Alto Livello di Alert".
 
All'inizio di questo mese, il governo ha implementato un sistema di restrizioni a tre livelli in Inghilterra per cercare di tenere sotto controllo una seconda ondata di virus dopo un blocco nazionale di un mese. Più del 40% dei cittadini è stato inserito nella categoria di rischio più elevato.
 
Tuttavia Londra, i cui 9 milioni di persone e il centro finanziario leader a livello mondiale ne fanno il motore dell'economia britannica, è stata inizialmente lasciata nel livello intermedio delle restrizioni.
 
Le mutazioni del virus
Le restrizioni entreranno in vigore nella capitale da mercoledì.
L'ufficiale medico capo dell'Inghilterra Chris Whitty ha detto che il rilevamento della nuova variante non è stata la ragione per la decisione di mettere Londra al livello 3, ma il forte aumento delle infezioni.
 
Ha detto che non c'erano prove che il risultato clinico fosse diverso per la nuova variante.
"Ci sono molte varianti. Succede solo che questo abbia un bel po’ di mutazioni in più rispetto ad alcune delle altre varianti, quindi questo è il motivo per cui lo abbiamo preso particolarmente sul serio", ha detto Whitty durante una conferenza stampa con Hancock.
L'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha confermato che la Gran Bretagna aveva segnalato la variante, ma ha aggiunto che le mutazioni non erano rare, una visione ripresa da molti altri esperti.
 
Martin Hibberd, professore di malattie infettive emergenti presso la London School of Hygiene & Tropical Medicine (LSHTM), ha affermato che i rapporti "non sono sorprendenti ed è troppo presto per dire quanto sia ancora importante", aggiungendo che si credeva che una precedente mutazione aveva lasciato che il virus si diffondesse più facilmente. 
 
 
William James e Estelle Shirbon
Fonte: Reuters
15 dicembre 2020
Ultimi articoli in Cronache
IlFarmacistaOnline.it
Quotidiano della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani: www.fofi.it
Direttore responsabile
Andrea Mandelli
Editore
Edizioni Health Communication srl
contatti
P.I. 08842011002
Riproduzione riservata.
Copyright 2010 © Health Communication Srl. Tutti i diritti sono riservati | P.I. 08842011002 | iscritta al ROC n. 14025 | Per la Uffici Commerciali Health Communication Srl
90918