Quotidiano della Federazione Ordini Farmacisti Italiani
Lunedì 19 NOVEMBRE 2018
Cronache
Segui ilFarmacistaOnline
Cronache
Diete e fake news. Adi: “Soddisfatti per le sanzioni dell’Antitrust al metoto ‘Life 120’ di Panzironi”
Nei mesi scorsi l’Adi aveva sollevato il dibattito sulle diete e le Fake news, unendosi al grido di allarme lanciato dalle società scientifiche di diabetologia e dalle associazioni di pazienti diabetici contro il metodo Panzironi che affermava di poter curare il diabete di tipo 1 con una dieta e una manciata di integratori. Caretto: "Una sentenza che mette a riparo i cittadini da una cattiva informazione dannosa per la loro salute".
03 OTT - L'Associazione italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica esprime piena soddisfazione per le sanzioni che l'Autorità garante della concorrenza e del mercato ha assegnato a Adriano Panzironi e ai professionisti che vendono e promuovono gli integratori alimentari “Life 120” attraverso il sito Internet Life120.it e la trasmissione televisiva "Il cerca salute", in quanto divulgatori di informazioni ingannevoli e non trasparenti.
 
“La decisione dell’Antitrust è per noi motivo di soddisfazione – dichiara Antonio Caretto, presidente Adi - Una sentenza che mette a riparo i cittadini da una cattiva informazione dannosa per la loro salute e che restituisce dignità alla scienza e a tutti i professionisti che lavorano a servizio di essa. Mesi fa come ADI avevamo denunciato insieme ad altre società scientifiche il metodo Panzironi e chiesto al Ministero della Salute l’istituzione di un’Autorità di vigilanza che regolasse e sanzionasse il mercato delle diete propagandato attraverso i media e i social network”.

“Siamo felici - continua Caretto - che l’Antitrust sia intervenuta, ma rinnoviamo l’invito alle istituzioni affinché rafforzino la sorveglianza oltre che sui media anche sui social network agendo con pesanti sanzioni su chi millanta metodi e consigli nutrizionali privi di dimostrazione scientifica e non conformi alle linee guida dell’Organizzazione mondiale della sanità.”

Nei mesi scorsi l’Adi ha sollevato il dibattito sulle diete e le Fake news, unendosi al grido di allarme lanciato dalle società scientifiche di diabetologia e dalle associazioni di pazienti diabetici contro il metodo Panzironi che affermava di poter curare il diabete di tipo 1 con una dieta e una manciata di integratori, chiedendo al Ministero della Salute l’istituzione di un’Autorità di vigilanza che regolasse e sanzionasse il mercato delle diete propagandato attraverso i media e i social network.


“Dietro alla nutrition fake, ovvero i falsi programmi di dimagrimento che bombardano i social network si nasconde il più delle volte un business fatto di integratori, pillole e pasti sostitutivi privi di alcuna validità - aggiunge Barbara Paolini, vicesegretario Adi - Profili di giovani ragazze senza evidenti titoli di studio promuovono, attraverso immagini di dimagrimento miracolosi e testimonianze non verificabili, integratori o beveroni di vario genere e ricette “detox” poco equilibrate. È importante agire con forza anche su questi canali proprio perché utilizzati in prevalenza da giovani utenti.”
03 ottobre 2018
Ultimi articoli in Cronache
IlFarmacistaOnline.it
Quotidiano della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani: www.fofi.it
Direttore responsabile
Andrea Mandelli
Direttore editoriale
Cesare Fassari
Editore
Edizioni Health Communication srl
contatti
P.I. 08842011002
Riproduzione riservata.
Copyright 2010 © Health Communication Srl. Tutti i diritti sono riservati | P.I. 08842011002 | iscritta al ROC n. 14025 | Per la Uffici Commerciali Health Communication Srl
66273